Massa autolesionista, il Pontecagnano ringrazia: per la salvezza resta solo il play – out

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Foto Lello Acone

Foto Lello Acone

PRIMO TEMPO

4′ Destro di Cacace dai venti metri, il tiro, rasoterra, è facile preda di Mazza.

9′ Azione personale di Cacace che guadagna l’out sinistro e centra per Girace, il cui destro è però murato dalla difesa ospite.

13′ Protesta il Pontecagnano per un tocco di mani di Ferrara sul tentativo di Anzalone, ma il braccio del centrale massese è nettamente attaccato al corpo.

16′ Cross di Izzo dalla sinistra, Montaperto gira di testa e sfiora il montante.

31′ GOL PONTECAGNANO: Cross dalla sinistra di Merola, sul secondo palo Vergadoro sbuca alle spalle di tutti ed incrocia sul secondo palo.

36′ Azione manovrata del Massa sull’asse Cacace – Montaperto, al tiro ci va Izzo ma la sua conclusione è contrata da un difensore salernitana, sugli sviluppi ci prova La Monica, ma il suo tiro termina ampiamente a lato.

39′ Punizione di Ferrara per il colpo di testa di Montaperto, sfera a lato.

40′ Super occasione per il Massa: sugli sviluppi di un cross dalla destra di Girace, Cacace sgancia il sinistro ma Mazza si oppone. Sulla ribattuta prova a ribadire Montaperto, ma Trosi ribatte forse con un braccio poi, sul nuovo tentativo di Cacace, il Pontecagnano si rifugia in angolo.

43′ Cross di La Monica dalla destra, Montaperto controlla di petto e prova il destro, tutto facile per Mazza che blocca.

SECONDO TEMPO

51′ Calcio di punizione di Ferrara dalla destra calciato forte e teso, Montaperto stacca bene ma Mazza alza in angolo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

54′ Punizione dal limite di Ferrara, botta secca col destro che Mazza devia in angolo.

58′ Ci prova La Monica con il destro dal vertice sinistro dell’area di rigore, pallone altissimo.

59′ Ferrara sbaglia il tempo dell’intervallo, Picariello si presenta a tu per tu con Fiorentino ma è miracoloso l’intervento dell’estremo difensore massese.

78′ GOL PONTECAGNANO: Su un fallo non fischiato ai nerazzurri parte il contropiede del Pontecagnano, che manda Picariello a tu per tu con Fiorentino, il numero 10 lo salta ma viene atterrato da Ferrara. Rosso per il difensore nerazzurro e rigore per gli ospiti. Dal dischetto Alfano, Fiorentino intuisce ma non basta.

83′ Destro di Castellano R. pallone a lato.

85′ Troisi di testa sul secondo palo sugli sviluppi di un angolo, palla a lato.

90′ GOL MASSA: Volpe, direttamente da calcio di punizione dai venti metri, scavalca la barriera e lascia di sasso Mazza.

MASSA LUBRENSE – REAL PONTECAGNANO FAIANO 1-2

Marcatori: 31’ p.t. Vergadoro (P); 34’ rig. Alfano (P), 45’ s.t. Volpe (M)

Massa Lubrense (4-2-3-1): Fiorentino; Siniscalchi (dal 19’ s.t. Staiano), Ferrara, D’Esposito, Izzo; La Monica, Vinaccia (dal 29’ s.t. Amita); Girace (dal 1’ s.t. Castellano R.), Cacace, Volpe; Montaperto. A disp: Stinga, Castellano A. Cuomo, Iovino. All: Gargiulo.

Real Pontecagnano Faiano (4-4-2): Mazza; Zottoli, Troisi, Buonocore, Merola; Vergadoro, De Falcio, Guerrera, Alfano; Picariello, Anzalone (dal 22’ s.t. Cascino). A disp: Caruccio, Magazzeno, Parotti, Volpe, Genovese. All: Villecco (squalificato)

Arbitro: Notarangelo di Cassino (Gallo/Salvati)

Note: ammoniti: Anzalone (P), Buonocore (P), Montaperto (M), Fiorentino (M); espulso: al 33’ s.t. Ferrara (M), per fallo da ultimo uomo; calci d’angolo: 7-3; recuperi: 0’ primo tempo, 5’ secondo tempo; presenti circa 100 spettatori.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!