Pirone: “Salvare il Sorrento equivarrebbe a vincere un campionato”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Claudio Pirone è il nuovo allenatore del Sorrento.

Claudio Pirone è il nuovo allenatore del Sorrento.

Scatta l’ora di Claudio Pirone.
A Sorrento dopo tre tecnici arriva il quarto allenatore. La sfida è di quelle intriganti: la salvezza.
Quasi impossibile. Ma lui di mission impossibile se ne intende.
Nella passata stagione è stato chiamato in corsa per mantenere in Eccellenza la Vis Ariano e, dopo un campionato di rincorsa, riuscì nel compito affidatogli dalla società irpina.
A Pirone devono piacere un sacco le sfide, perché giungere a Sorrento, dopo le fresche dimissioni di Cioffi, sa tanto di voglia di confrontarsi.
Voglia di mettersi alla prova ancora una volta in D. L’ex trainer del Sapri riparte in quarta serie dai rossoneri.
Sedicesimo posto in campionato, quarta peggior difesa del girone I, sedicesimo attacco e tanti problemi sul groppone, Pirone ha detto si alle lusinghe del direttore sportivo Nicola Dionisio e del presidente Damiano Genovese.
Il trainer avellinese ritroverà Filippo Viscido alle sue dipendenze la passata stagione in quel di Ariano Irpino.
“Sono orgoglioso di allenare in una piazza così prestigiosa” ha dichiarato il neo allenatore dei costieri.
Pirone è conscio che “Salvare il Sorrento equivarrebbe a vincere un campionato”.
Come primo approccio, il nuovo allenatore ha svolto una doppia seduta all’Italia nella giornata di ieri. Il compito è di quelli difficili. Il trainer avellinese è chiamato a sorpassare nelle ultime cinque gare di campionato Brolo e Battipagliese difendendosi dal tentativo di rimonta del Montalto Uffugo. Dovesse riuscire nella sua missione, Pirone eviterebbe al sodalizio di via Califano la terza retrocessione consecutiva.  Missione che ha un sapore particolare. Si, perché il Sorrento sarà chiamato ad ottenere la permanenza in quarta serie passando per gli spareggi post season. Spareggi che nelle ultime quattro volte hanno sempre detto male alla squadra della città del Tasso.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!