Volley, è festa in casa Sant’Agnello: l’Under 19 maschile è campione provinciale

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Apd U19L’APD Carotenuto Sant’Agnello sul tetto di Napoli. La società di volley costiera festeggia anche quest’anno un titolo provinciale, grazie al successo ottenuto dalla formazione maschile under 19 nella finale disputata ieri pomeriggio al palazzetto dello sport di Ponticelli contro il Volley World.

Affermazione netta quella di capitan Francesco Staiano e compagni, che si sono aggiudicati la palma di migliori di Napoli e dintorni con un secco 3-0, grazie ai parziali di 25 – 19, 25 – 17, 25 – 22. Successo meritato per i ragazzi guidati da Francesco Russo, capaci, tra regular season e play – off, di vincere tutti gli incontri disputati, perdendo, peraltro, solamente un set nella semifinale di ritorno in casa dell’Olimpia Arzano. Cammino impeccabile, per un gruppo che può dirsi già nella storia della pallavolo giovanile napoletana: quello di ieri, per i santanellesi, è infatti il quarto titolo provinciale consecutivo conquistato. Un record da invidiare, per un gruppo di ragazzi ed una società modello.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!