Verso Castel S.Giorgio – Positano, Guarracino: “Ho fiducia nei miei ragazzi”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
(foto Fabio Fusco)

(foto Fabio Fusco)

Sono tranquillo, ho piena fiducia nei miei ragazzi e so che daranno il massimo anche oggi”. Confida apertamente nella sua squadra Antonio Guarracino a poche ore dal big match che vedrà il San Vito Positano giocarsi, in casa del Castel San Giorgio, l’ultimo asso per tenere viva ancora la speranza di festeggiare la promozione in Eccellenza senza passare dai play – off. Con cinque punti di distacco dai salernitani e solamente tre gare al termine della regular season, infatti, uscire anche solo con un pari dal “Domenico Sessa” vorrebbe dire ridurre al lumicino le speranze di festeggiare già il 19 aprile lo storico traguardo della massima competizione dilettantistica regionale.

Alla gara verità, sicuramente la più importante della stagione di entrambe le compagini, il San Vito Positano ci arriva scoppiando di salute: “20 risultati utili consecutivi non li fai mai per caso – analizza il tecnico carottese. – Inoltre, stiamo producendo da tempo un gioco spettacolare e negli ultimi due mesi abbiamo subìto solamente due gol. Il cambio di marcia è arrivato sicuramente dopo il mercato invernale, dove ci siamo rinforzati con elementi di rinomato valore come Scippa e Cifani che ci hanno aiutati a fare il salto di qualità. Peccato solamente per gli ultimi due pari esterni: contro il Real Poggio siamo stati ostacolati dal vento contrario nel nostro momento migliore mentre domenica scorsa contro l’Alfaterna abbiamo colpito ben tre legni. Se proprio devo rimproverare qualcosa ai miei ragazzi è quello di essere poco cinici contro le squadre di bassa classifica, ma questo è solamente un dettaglio: alleno un gruppo di grandi uomini prima che ottimi calciatori che stanno contribuendo a far vivere un sogno alla città di Positano”. Per continuare a sognare, però, occorre fare l’impresa nella tana del Castel San Giorgio, formazione che occupa la prima piazza addirittura dalla quinta giornata: “Sono un collettivo ben organizzato – analizza Guarracino, – guidato da un allenatore esperto che li ha cresciuti e plasmati col tempo. Nel mercato di dicembre, poi, sono stati oculati nel non stravolgere la rosa, andando a fare solo innesti mirati. Ma all’andata abbiamo già dimostrato di essergli superiori con un netto 3-0”.

Nel caso, però, che il replay non dovesse arrivare, Guarracino di certo non si fascerebbe la testa: “Al di là del risultato – chiude l’ex allenatore del Sant’Agnello, – il nostro obiettivo resta quello di continuare questo cammino di crescita che abbiamo intrapreso. Solo alla fine vedremo questo percorso dove ci ha portati. Intanto, però, ci prendiamo la soddisfazione di aver costruito, dalle ceneri, qualcosa d’inimmaginabile: siamo riusciti a far riaccendere il fuoco della passione ai positanesi, avvicinando al San Vito tanti tifosi e collaboratori che col tempo si erano allontanati. Anche con il settore giovanile stiamo crescendo a vista d’occhio: rispetto allo scorso anno, il numero degli iscritti alla scuola calcio è quasi raddoppiato e la formazione juniores è prima nel suo girone. Tutto ciò è gratificante per me, per i ragazzi e per tutto lo staff. Ma guai ad accontentarsi”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!