Real Vico – Vis Ariano 5-0, Macera: “Finalmente ho rivisto la mia vera squadra”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

macera_faDomenica ho rivisto dopo tanto tempo il vero Real Vico”. Giovanni Macera, dopo troppe ma giustificate strigliate, torna ad usare la carota con i suoi ragazzi. Al di là del risultato, la manita rifilata alla Vis Ariano è il segnale che il tecnico vicano si attendeva dai suoi dopo la bruciante sconfitta in casa del Campagna: “Per tanti fattori, vincere questa gara non era assolutamente facile. Averlo fatto, poi, con un margine così ampio mi riempie ancor più d’orgoglio. Quindi, non posso far altro che fare i complimenti ai miei ragazzi”. Quel quid in più, però, è arrivato anche da una sua intuizione: con Carfora e Labriola impiegati da interni, a centrocampo si è rivisto quel brio venuto a mancare dopo l’infortunio di Guidelli: “Avevo da tempo in mente questa soluzione – ammette Macera. – E devo dire che ha avuto i suoi frutti, perché ci ha permesso di trovare la giusta spinta in fase offensiva”.

Il blitz della Scafatese a San Tommaso, però, continua a tenere in bilico la partecipazione ai play – off degli azzurro – oro. Il calendario, infatti, con Gragnano in casa e visita proprio ai canarini nell’ultima giornata, non è dei migliori ed il -9 dai gialloblu è troppo vicino alla quota di dieci punti di distacco che impedirebbe a capitan Criscuolo e compagni di partecipare agli spareggi promozione: “Dobbiamo assolutamente vincere a Pontecagnano Faiano – commenta semplicemente l’ex responsabile tecnico delle giovanili del Savoia. – Solamente dopo potremmo cominciare a fare qualche calcolo. Ma, a prescindere da come andranno queste ultime tre gare, è stato un campionato bellissimo, che ovviamente onoreremo fino alla fine”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!