Real Vico – Massa 3-0, le pagelle ai vicani: Balzano re Mida, che impatto Gozzo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Apporto fondamentale per Labriola

Apporto fondamentale per Labriola

DEL GIUDICE 6,5: Esordio migliore non poteva aspettarsi mister Macera dal giovane portiere napoletano. Porta imbattuta per lui e due interventi, uno su Girace in avvio e l’altro sulla punizione di Cacace nel finale, che non fanno rimpiangere Pastena.

SAVARESE 6: Nella prima mezz’ora ci capisce poco: Breglia, infatti, lo buca che è un piacere in più di un occasione. Poi si ricompone e cala la serranda.

CRISCUOLO 6: Nel primo tempo la difesa balla, e lui per primo. La marcatura a Montaperto, invece, funziona alla perfezione per tutti i novanta minuti.

ALBANESE 5,5: Appare in bambola per lunghi tratti della gara, soffrendo il dinamismo di Aiello. Anche in fase di costruzione non è preciso: gran parte dei suoi lanci, infatti, sono spesso fuori misura.

CARMINETTI 6,5: Inizia col freno a mano tirato, ma quando lo lascia per il Massa sono guai. Spinge e sgomma sull’out con una verve impressionante e si guadagna anche il non-rigore con la conclusione che sbatte sul braccio di Breglia.

ESPOSITO L. 6,5: Equilibratore perfetto, anche in fase d’impostazione è lucido e preciso. Uno come lui nella mediana vicana è imprescindibile.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

ALTIERI 6: Aiello gli toglie luce e spazio, aggredendolo ogni volta che s’abbassa a prendere la sfera. Ma quando ascolta le urla di Macera e si alza, la musica è la solita e lo spartito va a memoria (dal 42’ s.t. MARESCA s.v.: Dopo i tre punti e l’hattrick di Balzano, la vittoria più bella è il suo ritorno in campo dopo il lungo infortunio patito).

CIRCIELLO 6: Poco appariscente, ma comunque positivo. Accompagna bene la manovra offensiva, senza alcuna sbavatura. Rischia l’autogol sulla testata di Montaperto, ma il palo lo salva (dal 32’ s.t. STAIANO 6: Ci mette lo zampino anche lui, rubando con caparbietà un pallone a gara praticamente finita e servendolo a Balzano per il 3-0).

Pochi palloni, ma tutti determinati per Balzano

Pochi palloni, ma tutti determinati per Balzano

GUADAGNUOLO 5,5: Troppo poco per uno come lui. Trova il gol dopo dieci minuti, ma è in netta posizione di fuorigioco. Piazza qualche accelerazione sporadica per spaccare la difesa massese, ma sbatte troppe volte contro Vinaccia (dal 25’ s.t. GOZZO 6,5: Classe 1996, ha un impatto sulla gara sbalorditivo: carico al punto giusto e con il giusto pizzico di personalità, si erge subito a protagonista con un paio di spunti. Poi va a recuperare un pallone perso e lo recapita a Balzano che non sbaglia e firma il 2-0).

BALZANO 8: Eccolo qui il Re Mida del Vico. Per quasi metà gara a fatica si ci accorge che è in campo, poi Amita buca e lui chiama al miracolo Stinga. Nella ripresa, poi, torna Cecchino: quattro palle giocabili gli capitano sul piede e quattro volte (compreso il doppio rigore) le tramuta in oro. Il duello dei bomber con Montaperto è vinto per distacco.

LABRIOLA 7: Nel primo tempo è l’uomo più pericoloso: sovrasta Izzo con facilità disarmante, guadagnando il fondo a ripetizione. Anche quando si accentra, poi, mantiene lucidità e concentrazione e serve sempre palloni intelligenti. Nel secondo tempo cala il ritmo, ma resta sempre una spina nel fianco.

ALL.MACERA 6: Di certo non il miglior Vico della stagione, ma a volte è bello vincere anche senza brillare nel gioco. I tre punti del derby devono ridare senso ad un campionato che nell’ultimo periodo sembrava averlo perso.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!