Giovanissimi, il Meta cade sul più bello: la Pro Velia rimanda l’aggancio al secondo posto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La rosa dei Giovanissimi del Meta

La rosa dei Giovanissimi del Meta

Clamorosa sconfitta interna dei giovanissimi dell’U.S. Meta contro la non certa forte formazione della Pro Velia. Viene così rimandato l’aggancio al secondo posto in classifica, che resta ad un passo vista la contemporanea sconfitta patita dal Cesare Ventura contro la capolista San Nicola. Un match sofferto dai ragazzi in biancoazzurro, sicuramente in giornata negativa, ma che, considerate le molteplici occasioni avute, con un pizzico di convinzione e determinazione  in più avrebbero comunque avuto la possibilità di conquistare l’intera posta in palio, o quantomeno un pari, ma il goal beffa  subìto all’ultimo minuto di gioco ha sparigliato le carte in tavola.

LA GARA – I metesi hanno disputato una gara ben al disotto delle proprie possibilità  e le assenze di Cafiero, Sicignano, Balsamo e Lauria non bastano a giustificare la clamorosa sconfitta. Nel primo tempo una sola occasione fallita dagli avanti biancoazzurri, al 18’ con La Penna che giunto tutto solo davanti al portiere ospite su perfetto assist di Diego Russo calcia sullo stesso e sulla ribattuta spedisce alto sulla traversa. Nella ripresa i ragazzi di mister Russo sembrano più determinati ed incisivi, ma senza la necessaria cattiveria agonistica, soprattutto negli interpreti offensivi, che sciupano con Perrusio prima con un tiro dalla sinistra calciato senza la dovuta determinazione  finito fuori, e poi con Cuomo che, servito magistralmente da Christan Vanacore, calcia forte ma sul portiere in uscita e sulla ribattuta non è rapido  a ribattere la sfera in rete. Al 30’ è lo stesso Cuomo a colpire la traversa con un ravvicinato colpo di testa a portiere battuto. Poi la beffa finale con il gol del Pro Velia nel primo dei tre minuti di recupero concessi dal direttore di gara: in seguito ad un errato posizionamento dell’intera difesa su  un calcio di punizione a favore degli ospiti battuto dal difensore Cutrì, la sfera finisce sui piedi dell’ala Pannullo che, giunto sul fondo, quasi indisturbato, crossa per l’accorrente Gregorio che di piatto batte l’incolpevole Coticelli, facendo riassaporare così il sapore della sconfitta a Cafiero e compagni.

A fine gara, arriva il commento del direttore sportivo Marco Manzi: “Da domenica prossima inizia un ciclo di gare difficili ma non impossibile, iniziando dalla sfida al Casapulla, quarta in classifica generale, per cui i ragazzi dovranno dare il massimo di se stessi e sarà cura del mister prepararli per le gare, dando loro determinazione, grinta e tanta umiltà. C’è da lavorare tanto se vogliono raggiungere quell’obiettivo che si sono prefissi e che, secondo gli addetti ai lavori, hanno tutte le capacità per centrare”.

U.S. META vs PRO VELIA 0-1

Marcatore: 36’ s.t. Gregorio

Meta: Coticelli, Esposito C. Vanacore, Amato, Scarpato, Coppola, Saggese, Vanacore, Perrusio, Russo, La Penna. A disp: Spira, Sicignano, Cuomo. All: Russo.

Pro Velia: Castiello, Esposito F. Cutrì, Ciotola, Caramuta, Di Nola, Pannullo, Tafuri, Gregorio, Pacetti, D’Angiolillo. A disp: Mastrogiovanni, Canù, Rao, Perretta. All: Castiello.

Arbitro: Tramparulo di Castellammare di Stabia.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!