Real Vico Equense, Guidone:”O si svegliano o tutti a casa”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Scuote l'ambiente il ds Guidone

Scuote l’ambiente il ds Guidone

“Le dimissioni restano”.
Aniello Guidone deus ex machina del Real Vico Equense non torna sui suoi passi.
Una decisione shock giunta al termine della gara con il Sant’Antonio Abate persa in malo modo dagli azzurro oro.
“Ad oggi non abbiamo fatto ancora nulla”, spiega il direttore, “Io credo fermamente ai play-off e per questo ho fatto questo gesto”.
Una sorta di fulmine a ciel sereno che ha spezzato il grigiore di una domenica resa ancora più cupa dal ko.
“Io credevo addirittura al secondo posto, ma ad oggi rischiamo di restare fuori da tutto dovendo rincorrere la Scafatese ed evitare di far aumentare il gap sino ai 10 punti”.
Chiarisce ai suoi quale deve essere il cammino sino al termine della stagione.
“Se c’è chi non se la sente possono anche andare a casa”, attacca Guidone, “Falseremo il campionato? Forse, ma c’è bisogno di darsi una svegliata”.
Una sveglia impostata già sul prossimo appuntamento.
“I calciatori più esperti devono ancora dimostrare tanto e dovranno farlo già dal derby contro il Massa Lubrense”, rilancia il dg, “E’ mancata la fame in un girone di ritorno nel quale sappiamo bene nessuno ti regala più nulla perché non ci sono chiamate d’appello”.
Un appello nel quale Guidone chiama in causa due dei calciatori più rappresentativi.
“Confido in un risveglio di Balzano e Guadagnuolo, perché sono calciatori che possoo fare la differenza”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!