Giovanissimi Meta, scacco matto anche alla Virtus Nocera

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La rosa dei Giovanissimi del Meta

La rosa dei Giovanissimi del Meta

I giovanissimi del Meta  fanno bottino pieno anche contro la Virtus Nocera  e grazie alla quinta vittoria consecutiva continuano la loro rincorsa verso il secondo posto. I ragazzi di mister Russo, dopo una prima parte di campionato altalenante, hanno trovato il ritmo giusto grazie alla determinazione che li ha sempre contraddistinti.

LA GARA – Primo tempo con i metesi dominatori del campo ed i locali  rintanati nella propria metà campo ed incapaci di pungere in avanti, fatto salvo un solo attacco nel finire del tempo. La partita si sblocca al 15’ grazie a Cuomo (che sostituisce molto bene il bomber Cafiero, tenuto in panchina in seguito ad un infortunio), abile, dopo un’azione tutta in verticale, a ribadire in rete un cross dalla destra di Amato. Da segnalare, sempre nella prima frazione di gioco, tante occasioni altre occasioni di marca biancoazzurra, con il portiere avversario protagonista in più occasioni, in particolare su una splendida conclusione di testa di Scarpato deviata sulla traversa. Negli ultimi minuti del primo tempo i nocerini tentano di riequilibrare la partita con  una punizione dai venticinque metri che termina, però, abbondantemente alta.

Nel secondo tempo c’è sempre e solo il Meta protagonista e dopo sette minuti dalla ripresa delle ostilità arriva anche il raddoppia firmato Diego Russo, che di prima intenzione realizza  un invitante assist di Perrusio. Cinque minuti dopo la rete di Russo è Saggese a chiudere definitivamente la gara: azione solitaria sulla sinistra di La Penna che, giunto sul fondo, crossa in area dove si fa trovare pronto Saggese che mette in rete. Complice il risultato nettamente a favori degli ospiti, la partita perde di brio, anche se sono sempre i ragazzi di mister Russo a sfiorare in più di un’occasione il poker su azioni di rimessa.

A fine gara, il presidente Manzi è raggiante: “I ragazzi stanno facendo un campionato super, da applausi. Cercheremo in tutti i modi di risalire fino al fino al secondo posto, sarà dura, ma noi ci proveremo. Per adesso ci godiamo questo momento di gloria, e comunque dovesse andare questo campionato, possiamo ritenerci già ampiamente soddisfatti“.

VIRTUS NOCERA – U.S. META 0-3

Marcatori: 15’ p.t. Cuomo; 7’ Russo, 12’ s.t. Saggese

Virtus Nocera: Cibelli, Persico, Trotta, Cataldo, Sicignano,  Vittore, Alba, Nina, Buccino, Milito, Maiorini. A disp: Di Paolo, Cuofano.

Meta: Coticelli, Esposito C. Balsamo, Amato, Scarpato, Coppola,  Cuomo, Vanacore C. Perrusio, Russo, La Penna. A disp: Izzo M. Saggese, Cafiero, Spira, Lauria. All: Russo.

Arbitro: Cafisi di Nocera Inferiore

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!