Turi:”Sant’Agnello voglio risposte”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Turi chiede risposte

Turi chiede risposte

“Temo principalmente noi stessi”.
Mario Turi vuole un segnale. Un segnale che deve uscire dallo spirito di un gruppo “A cui non sono più concessi cali di tensione”, rilancia il mister del Sant’Agnello.
Bianco azzurri chiamati a riscattare il mezzo passo falso di Scafati.
“La classifica ci impone di fare bottino pieno, perché per raggiungere il nostro obiettivo dobbiamo vincerle tutte sino alla fine”.
Un cammino a tappe lungo il quale i santanellesi avranno anche l’opportunità di fermarsi.
“In virtù della nostra sosta c’è bisogno di un qualche cosa in più”.
Un quid che Turi vuole “Da un avvio sprint, perché non voglio sorprese”. Un messaggio chiaro per la truppa. Di contro ci sarà un Forza e Coraggio senza cinque elementi.
“Un vantaggio? Assolutamente no! Perché chi andrà in campo vorrà meritare la conferma per la prossima gara”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!