Il Vico accusa il mal di trasferta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Anche Pastena va ko

Anche Pastena va ko

Floppa in maniera clamorosa il Real Vico Equense in quel di Sant’Antonio Abate. I padroni di casa dispongono come credono dei costieri. Azzurro oro brutta copia dell’undici schiacciasassi che ha ottenuto ben 18 risultati utili consecutivi.
Il cammino verso i play-off può dirsi compromesso. Solo un filotto simile a quello del girone di andata potrebbe riaprire delle speranze. Speranze a cui si lega spasmodicamente anche il Sant’Agnello.
Speranze di successo e convinzione che al Varone è stata materia preferita per gli uomini di Baratto.
Gara aperta al decimo. Lancio in profondità per Umberto Romano che prima resiste ad un avversario, poi batte Pastena in uscita con un preciso diagonale. La risposta non c’è. Brutto, troppo brutto per essere vero il Vico che arranca e rischia.
Ferraioli si ritrova tutto solo davanti a Pastena, ma il suo tiro è troppo debole e l’estremo difensore ospite può bloccare facilmente.
L’unica chance dei costieri se la procura Circiello che manda alle stelle da posizione defilata.
Se la prima frazione offre pochi sussulti, minori sono quelle della ripresa. Della  scossa neppure l’ombra, anzi arriva il raddoppio. Il vicano doc Somma dalla destra crossa al centro, la difesa ospite libera ma sui piedi di Di Ruocco che da fuori area trafigge Pastena.
Il numero uno costiero subisce una lussazione alla spalla e Macera con i cambi terminati è costretto a mandare in porta Guadagnuolo. In nove uomini complice l’espulsione di Carfora non c’è reazione per gli azzurro oro che escono dal campo a testa bassa e potranno da soli decidere se riuscire a prendere parte alla consecutio del campionato se il gap della terza dalla seconda restasse bloccato sotto i 10punti.

Sant’Antonio Abate – Real Vico Equense 2-0
SANT’ANTONIO ABATE: Prete, Attore, Romano A., Carfagno, Galasso, Morella, Cirillo (46’st De Lucia), Di Ruocco, Romano U. (37’st Mascolo), Somma (28’st Donnarumma), Ferraioli. A disp. D’Auria B., Romano P., Navas, D’Amora. All. Baratto.
REAL VICO – Pastena, Savarese (32’st Gozzo), Carminetti, Sorrentino, Albanese, Criscuolo, Carfora, Circiello (35’st Esposito), Balzano, Guadagnuolo, Banco (16’st Labriola). A disp. Del Giudice, Rapesta, Staiano, De Simone. All. Macera.
Arbitro: Romaniello di Napoli
Reti: 10’pt Romano U.(S), 27’st Di Ruocco (S)
Note: presenti circa 300 spettatori. Al 20’st espulso Carfora (R) per doppia ammonizione. Al 34’st espulso Carfagno (S) per doppia ammonizione. Ammoniti: Attore (S), Romano A. (S), Criscuolo (R), Ferraioli (S). Angoli: 7-5 per il Real Vico. Recuperi: 1’ e 8’.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!