Giovanissimi Meta, il sogno play – off continua con i goal di Russo e Cafiero

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Giovanissimi MetaÈ bastato un buon primo tempo alla formazione Giovanissimi del Meta  per avere ragione di una coriacea Vis Juvenete Frattammaggiore Damiano e, così, con il più classico dei punteggi, la squadra allenata da mister Russo ha confezionato il suo quarto successo consecutivo in questo girone di ritorno.

LA GARA – I padroni di casa si sono presentati in campo con una formazione ancora rimaneggiata: mancavano, infatti, dello scacchiere titolare, gli infortunati Sicignano ed Emanuele Vanacore. Assenze importanti, che, però, non hanno inciso più di tanto sulla prestazione complessiva. Soprattutto nella prima parte della gara, infatti, i padroni di casa hanno dimostrato una netta supremazia tecnico – tattica e al 13’ sono passati in vantaggio grazie ad una bellissima azione corale conclusa da Diego Russo  che ha insaccato agevolmente dopo aver anticipato il portiere in uscita. Al 25’ è giunto il raddoppio su calcio di rigore concesso dall’arbitro per atterramento di La Penna e che il bomber Cafiero ha felicemente realizzato. La pioggia battente ed il freddo hanno un po’ condizionato il resto della gara. I biancoazzurri  hanno controllato agevolmente la sterile reazione degli ospiti,  che non è mai riuscita ad impensierire l’attentissimo Coticelli fino ala concessione di un  calcio di rigore per atterramento dell’attaccante D’Errico ad opera di un ingenuo Manfredi. Successivamente, i metesi subiscono la veemente reazione ospite rinvigoriti dal rigore realizzato da Saviano, che costringe i ragazzi di mister Russo a rintanarsi nella propria metà campo, ma, stringendo i denti, i giovani biancoazzurri riescono a portare a casa una vittoria importante ai fini della classifica generale.

Con questo successo, la formazione del presidente Manzi si conferma in terza posizione a soli cinque  punti dalla seconda piazza che consentirebbe di partecipare ai play off, ma il cammino è ancora lungo e le insidie tante per cui serve molta determinazione ed assiduo impegno negli allenamenti per raggiungere quel traguardo che sarebbe storico per l’U.S. Meta e per gli stessi ragazzi tanto cari al presidente.

U.S. META – VIS JUVENES FRATTAMAGGIORE DAMIANO  2 – 1

Marcatori: 13’ Russo (M), 25’ p.t. rig. Cafiero (M); 22’ s.t. rig. Saviano (V)

Meta: Coticelli,  Romano, Balsamo, Manfredi, Scarpato, Coppola, Cafiero, Vanacore C. Perrusio, Russo, La Penna. A disp: Izzo M. Astarita, Amato, Esposito C. Spira, Cuomo. All: Russo.

Vis Juvenes Frattamaggiore Damiano: D’Angelo, Lucariello, Lupoli, Barbato, Varavallo, Summo, Cristiano, Saviano, Cancella, D’Errico, Volpicelli. A disp: Almanno, De Marco, Mormile, Lavino, Zouhir. All: Del Prete.

Arbitro: Ferrara di Castellammare di Stabia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!