Futsal, l’Atletico Sorrento aggiunge la “bandierina” C/Mare

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La rosa dell'Atletico Sorrento

La rosa dell’Atletico Sorrento

Come nel Risiko, l’Atletico Sorrento piazza un’altra bandierina biancoazzurra anche sull’ostico terreno di Castellammare di Stabia. I calcettisti costieri, infatti, continuano la loro marcia trionfale andando a saccheggiare i tre punti anche in casa dello Stabia To Win, formazione alla ricerca di punti utili per agganciare la zona play – off. L’1-8 finale non dà adito a fraintendimenti: ancora una volta il valore degli uomini di mister Mario Russo si è dimostrato ben più elevato di quello degli avversari. Una costante, ormai, che si ripete gara dopo gara, in attesa dello scontro con la co-capolista Altetico Macerone che deciderà l’esito del campionato.

LA GARA – La prima frazione di gioco è molto combattuta, senza, però, sfuggire mai dalle mani dei sorrentini. La prima marcatura dell’incontro arriva dopo un azione personale di Egro, mentre il raddoppio lo firma De Vivo con il suo marchio di fabbrica: finta e tiro ad incrociare sul palo opposto. Lo Stabia, però, non ci sta ed in contropiede firma l’1-2 e va addirittura vicinissimo al pareggio ma Salvatore Gargiulo si conferma saracinesca insuperabile e neutralizza il rigore dei padroni di casa. Scampato il pericolo, l’Atletico Sorrento si ricompone e sul finire di frazione arriva anche l’1-3 firmato Cuccaro.

Il secondo tempo, invece, è tutto di marca sorrentina. Nemmeno il tempo d’iniziare e bomber Manzo, in contropiede, anticipa il portiere e fa poker. Poco dopo ci pensa il solito De Vivo che con due gran tiri fa 1-6 e raggiunge quota diciassette in campionato. La settima marcatura è del “guerriero” Vacca, autore di tre reti nelle ultime due gare, mentre il sigillo finale lo mette Cuccaro che festeggia la doppietta personale e fissa il risultato sull’1-8.

La prossima gara dei biancoazzurri è in programma sabato 21 febbraio, alle ore 15.00, presso l’”Evergreen” di Meta contro la Primavera Luciana.

STABIA TO WIN – ATLETICO SORRENTO 1-8

Marcatori Atletico Sorrento: 2 Cuccaro, 3 De Vivo, Manzo, Egro, Vacca

STABIA TO WIN: Trombetta, Ingenito, Vanacore, Coppola, Di Capua C. Fabbrini, Di Capua C. Di Capua F. Cascone A. Valle, Tripoli, Cipriano. All: Cascone M.

ATLETICO SORRENTO: Gargiulo S. De Vivo, Egro, Maresca, Inserra, Vinaccia, Cuccaro, Vacca, Gargiulo C. Marcia, Manzo. All: Russo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!