Sorrento, cambia l’amministratore unico: D’Angelo lascia il posto al compaesano Parziale

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Continua il valzer delle cariche in casa Sorrento. Dopo gli avvicendamenti nel ruolo di presidente, cambia anche la poltrona di amministrazione unico del sodalizio costiero. Dopo quasi quattro anni, infatti, l’avvocato Francesco D’Angelo, con atto dello scorso 9 dicembre, è cessato dalla carica attribuitagli il 28 dicembre 2010. Al suo posto, è stata nominata una persona finora estranea alla società, tale Roberto Parziale, classe 1967 di Nocera Inferiore.

Ignote restano le motivazioni di questo avvicendamento, peraltro taciuto dai diretti interessati anche sul sito ufficiale. Nel nuovo portale rossonero, inaugurato poche settimane fa, alla voce amministratore unico figura, infatti, ancora Francesco D’Angelo. Circostanza, questa, che fa credere ad un molto plausibile ripensamento del diretto interessato che potrebbe anche essersi riappropriato del ruolo da sempre ricoperto dopo una breve pausa di riflessione.

Immutata, resta, invece, la composizione societaria: il 97% delle quote di proprietà della Sorrento Calcio s.r.l. – Società sportiva dilettantistica, come da atto dello scorso 8 agosto, rimane saldamente nelle mani dell’avvocato nocerino, mentre il restante 3% continua ad appartenere al sorrentino Diodato Scala.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!