Giovanissimi, il Meta espugna San Gennaro e agguanta il terzo posto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Giovanissimi MetaGrande prova di forza dei ragazzi di mister Russo che, in trasferta contro  la Virtus Sangennarese, ottengono un’importantissima vittoria contro una delle formazioni più attrezzate del girone H grazie alle reti di Davide Amato e del solito Cafiero. I biancazzurri salgono, così, a quota trentuno punti in classifica ed agguantano  momentaneamente il terzo posto, in quando il Casapulla non ha giocato contro l’F.C. Sant’Agnello per impraticabilità di campo.

LA GARA – Partono bene i locali che, giocando a favore di vento, creano nei primi venti minuti due occasioni da rete, prima con Mucerino  con un tiro a giro dove Coticelli si supera e manda in angolo, e poi con Ferrara  che tutto solo a tu per tu si fa ipnotizzare dall’estremo difensore metese, che riesce a deviare in angolo il tiro ravvicinato dell’attaccante dei locali. Nella parte centrale della gara il Meta si rianima e comincia a tessere trame di gioco affidando a Vanacore ed Amato  i capovolgimenti di fronte. Proprio da una azione manovrata tra Vanacore, Russo e Amato  la palla arriva a La Penna  che, entrato in area, salta l’estremo difensore locale ed a porta completamente vuota calcia incredibilmente sul fondo.

La ripresa inizia ricalcando le orme del primo tempo, con i locali alla ricerca del goal che potrebbe concretizzarsi al 7’, ma Ambrosio, giunto solo davanti a Coticelli, calcia sul fondo. I biancoazzurri del Meta coprono ogni spazio e affidano a Perrusio e Russo   le ripartenze, quest’ultimo autore insieme a capitan Coppola di una buona gara. L’incontro sembra avviarsi alla fine con un nulla di fatto per entrambe le formazioni ma, a sei minuti dal termine, una perfetta punizione dal limite calciata magistralmente da Davide Amato porta in vantaggio i metesi.  Subìto il gol, i locali tentano il tutto per tutto per pareggiare ma con una rapida azione di rimessa nel primo minuto di recupero, gli ospiti raddoppiano con Cafiero su perfetto assist di Christian Vanacore.

Nel prossimo turno i ragazzi di mister Russo  affronteranno, in casa, la Vis Juvenes Frattamaggiore: un successo darebbe un’ulteriore spinta e morale in vista delle prossime impegnative gare.

A.S.D. VIRTUS SANGENNARESE  – U.S. META  0 – 2

Marcatori: 24’ Amato, 31’ s.t. Cafiero

VIRTUS SANGENNARESE: Nunziata, Lauri, Autiero, Scarciello, Raione, Franzese S. Mucerino, Buonagura, Ferrara, Ambrosio, Sepe. A disp: D’Errico, Franzese V. Meo, Scudieri, Massa, Buglione, Giugliano. All: Pecchia.

META: Coticelli, Esposito C. Balsamo, Amato, Manfredi, Coppola,  Cafiero, Vanacore C. Perrusio, Russo, La Penna. A disp: Spira, Romano, Sicignano, Cuomo, Lauria, Vanacore E. All: Russo.

Arbitro: Menna di Nola.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!