Ginnastica Sorrento: la photogallery della 1a prova regionale di serie C

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Continua la scia positiva per la ginnastica Sorrento al country sport di Avellino. Questa settimana si prosegue alla volta della prima prova regionale del campionato di serie c fgi, massimo campionato per le giovani ginnaste agoniste della categoria allieve, patrocinato dalla società “Gyminikos”. Il team composto dalle giovani atlete: Giorgia Chiavazzo, Elena D’Esposito, Diana Mancusi e Martina Senise, ha conquistato un buon 3°posto.

Di seguito riportiamo gli scatti salienti della gara, offerti dalla società per rivivere le emozioni vissute.

L'arrivo ad Avellino, si rivela un po' "nebbioso".

L’arrivo ad Avellino, si rivela un po’ “nebbioso”.

 

 

 

 

 

 

Le ginnaste durante il riscaldamento, pre-gara.

Le ginnaste durante il riscaldamento, pre-gara.

 

 

 

 

 

 

Le ultime raccomandazione da parte della direttrice Pia Cuomo, nel pre-gara.

Le ultime raccomandazione da parte della direttrice Pia Cuomo, nel pre-gara.

 

 

 

 

 

 

 

Presenti anche alcune mamme "tifose", a sostegno del team costiero.

Presenti anche alcune mamme “tifose” a sostegno del team costiero.

 

 

 

 

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

 

 

Bene, l'esercizio collettivo eseguito dalle 4 ginnaste, seppur con qualche imprecisione.

Bene, l’esercizio collettivo eseguito dalle 4 ginnaste, seppur con qualche imprecisione.

 

 

 

 

 

 

 

Un buon terzo posto per la squadra formata dalle giovani ginnaste: Giorgia Chiavazzo, Elena D'Esposito, Diana Mancusi e Martina Senise.

Un buon terzo posto per la squadra formata dalle giovani ginnaste: Giorgia Chiavazzo, Elena D’Esposito, Diana Mancusi e Martina Senise.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In foto: Giorgia Chiavazzo, Elena D'Esposito, Diana Mancusi e Martina Senise.

In foto: Giorgia Chiavazzo, Elena D’Esposito, Diana Mancusi e Martina Senise.

 

 

 

 

 

 

 

Le ragazze con lo staff, da destra la direttrice Pia Cuomo, a seguire la maestra di ballo Alessandra Somma, Francesca Ruoppo ed Erika Persico.

Le ragazze con lo staff, da destra la direttrice Pia Cuomo, a seguire la maestra di ballo Alessandra Somma, Francesca Ruoppo ed Erika Persico.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!