Il Faiano inguaia il Massa: per i nerazzurri la salvezza è sempre più lontana

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

massa-vicoSi complica ancora di più la corsa salvezza del Massa Lubrense. Sul campo del Faiano, i nerazzurri allenati da mister Gargiulo incappano nella terza sconfitta consecutiva in trasferta e vedono allontanarsi ancora di più la dodicesima piazza, distante quattro punti ed attualmente occupata dalla Forza e Coraggio, che peraltro ha già osservato, proprio in questa giornata, il suo turno di riposo.

LA GARA – Il flebile equilibrio iniziale viene spezzato al 18’ dai padroni di casa: Nunziata, infatti, dopo aver scambiato con Santucci, fa esplodere il sinistro ed il pallone s’insacca all’incrocio dei pali. Nonostante il colpo del k.o., il Massa resta comunque in gara, ma è costretto ad abbassare definitivamente bandiera bianca poco dopo la mezz’ora della ripresa quando, nel giro di cinque minuti, sia Amita che Vollono vengono allontanati dal campo per somma di ammonizioni. Con due uomini in più, per il Faiano è un gioco da ragazzi trovare il raddoppio al 34’: Ruggiero trova il corridoio giusto per Santucci che di destro non lascia scampo a Fiorentino. Nel finale il Massa ha un sussulto d’orgoglio, ma il colpo di testa di Breglia, servito da Cacace, serve solo a rendere la pillola meno amara.

FAIANO – MASSA LUBRENSE 2-1

Marcatori: 18’ p.t. Nunziata (F); 34’ Santucci (F), 45’ s.t. Breglia (M)

FAIANO: Senatore, Ruggiero, Tortora, Anastasio, Orilia, Ietto, Caldarelli, Di Vece, Santucci (dal 36’s.t. Cibele), Alfano, Nunziata (dal 40’ s.t. Schiavone). All: Turco.

MASSA LUBRENSE: Fiorentino, Castellano A. (dal 30’p.t. Castellano R.), Izzo, Amita, Vollono, D’Esposito, La Monica, Vinaccia, Montaperto (dal 38’s.t. Breglia), Cacace, Aiello (dal 25’ s.t. Esposito). All: Gargiulo.

Arbitro: Perillo di Napoli.

Note: ammoniti: Tortora (F), Montaperto (M); espulsi: al 28’s.t. Amita (M), al 33’s.t. Vollono (M) e al 50’ s.t. Ruggiero (F), tutti per doppia ammonizione.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!