Pontecagnano – Sant’Agnello, il pre – partita di Turi: “E’ la gara più difficile da qui alla fine”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Mario Turi

Mario Turi

Sarà la vertigine della vetta, ma il Mario Turi pre Pontecagnano va in scena nella versione più fredda e calcolatrice da quando siede sulla panchina del Sant’Agnello. La gara in programma questo pomeriggio allo stadio “XXIII giugno 1978” fa tremare l’ex tecnico della Primavera della Juve Stabia quasi come l’avversaria fosse una compagine d’alta quota e non una impelagata nelle sabbie mobili dei play – out e che in campionato ha finora collezionato appena due vittorie: “A prescindere dalla posizione in classifica – analizza Turi, – questa gara la considero una tra le più difficili tra quelle che ci aspettano da qui alla fine del campionato. Il Pontecagnano è una squadra ostica che tra l’altro si è rinforzata in attacca con l’acquisto di Lauro. Sarà una partita difficile da vincere, lo dicono i numeri, non io: hanno una differenza reti di appena -4 ed hanno subito tutte le sconfitte con il minimo scarto”.

I salernitani, che peraltro hanno imposto il pari al Sant’Agnello nella gara d’andata, rappresentano quindi il peggior avversario che potesse capitare sulla strada tra i biancoazzurri ed il big match sul Gragnano della prossima settimana. Gara a cui Turi ancora non pensa, visto che c’è un’altra variabile impazzita che rischia di rendere ancora più difficile la strada verso i tre punti di capitan Russo e compagni, ovvero il meteo. Il bollettino emanato dalla protezione civile della Campania per le prossime ore prevede, infatti, piogge abbondanti su Faiano, rischiando così di penalizzare il maggior tasso tecnico a disposizione degli uomini di Turi: “Le condizioni del campo sicuramente non agevoleranno lo spettacolo – sorride amaramente il tecnico stabiese, – ma ce ne faremo una ragione. Vuol dire che dovremmo fare una gara da battaglia, ma sicuramente non ci tireremo indietro”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!