Futsal, l’Atletico Sorrento non si ferma: abbattuto il Castrum Pigellulae

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La rosa dell'Atletico Sorrento

La rosa dell’Atletico Sorrento

Puntuale come un orologio svizzero, l’Atletico Sorrento timbra il cartellino anche nella decima giornata del girone E di serie D. Sotto i colpi dell’ariete biancoazzurro, a cadere, stavolta, è il Castrum Pigellulae. Ad Amalfi, infatti, i ragazzi allenati da mister Mario Russo passeggiano sul velluto, rinnovando così il testa a testa con l’Atletico Macerone che, sbarazzandosi della Primavera Luciana con il risultato di 5-1, contende la prima posizione del raggruppamento ai sorrentini.

LA GARA. Tutto facile per capitan Inserra e compagni. Il fanalino di coda Castrum Pigellulae, già incontrato nella prima fase di coppa Italia, non ha le qualità per duellare ad armi pari contro la corazzata sorrentina, che si scatena già nei primi minuti con una doppietta di Maresca. Il tris è servito in contropiede da Marcia, poi è la volta del presidente – giocatore Carlo Gargiulo inscrivere il suo nome sul tabellino, con un gran tiro da fuori area che termina la sua corsa nell’angolino alto alla sinistra del portiere.

La ripresa si apre con un sussulto dei padroni di casa, che si portano sul 4-1. Poi ricomincia il monologo sorrentino: De Vivo sigla il quinto gol, poi tocca ad Egro metterla dentro (seconda rete consecutiva per lui, a coronamento di una gran prestazione). Il 7-1 porta ancora la firma di De Vivo (tredicesima realizzazione stagionale per il giovane metese), mentre l’ottava segnatura è del capitano Inserra. Sotto di sette reti, il Castrum Pigellulae ha un sussulto d’orgoglio battendo per la seconda volta un ottimo Vinaccia. Il timbro alla gara lo mette Ferraiuolo, che inizia e finalizza una grandissima azione di contropiede che pone fine al match. Da segnalare l’ottima prova di Manzo che, nonostante non sia riuscito a partecipare al festival del gol, si è come sempre sacrificato per la squadra, svolgendo il lavoro sporco utile ad aprire le maglie avversarie.

CASTRUM PIGELLULAE – ATLETICO SORRENTO 2-9

Marcatori Atletico Sorrento: 2 Maresca, 2 De Vivo, Marcia, Gargiulo C. Egro, Inserra, Ferraiuolo.

CASTRUM PIGELLULAE: Abbondati, Cobalto C. Cobalto M. Cretella, Cuomo, Di Palma, Dipino, Esposito L. Esposito A. Nobile, Pansa, Torre. All: Luongo.

ATLETICO SORRENTO: Vinaccia, De Vivo, Marcia, Inserra, Gargiulo C. Apreda, Cuccaro, Gargiulo C. Egro, Manzo, Ferraiuolo. All: Russo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!