Sant’Agnello, che domenica: il tris alla Vis Ariano vale il ritorno in vetta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Nino Manco, autore del momentaneo 1-0

Nino Manco, autore del momentaneo 1-0

Il Sant’Agnello archivia senza problemi la pratica Vis Ariano. Tre a zero il risultato finale che rispecchia alla perfezione l’andamento del match disputato al “Cerulli” di Massa Lubrense. Un successo preziosissimo che regala di nuovo la vetta della classifica alla compagine biancazzurra.

Partono subito forte i padroni di casa riuscendo a trovare il gol del vantaggio dopo appena sei minuti di gioco: lancio lungo dall’out destro, al limite dell’area Russo spizzica di testa per l’accorrente Manco che controlla e scaglia all’incrocio dei pali un sinistro fulminante. Gara in discesa per il Sant’Agnello che amministra facilmente il risultato contro il modesto avversario irpino e sfiora il raddoppio al 25’ con Russo che da quasi 30 metri prova a beffare Federici con un lob malizioso che termina poco oltre la traversa. Un minuto dopo ci prova Sasà Sibilli, su calcio piazzato, ma la mira non è delle migliori. Al 28’ si fa viva la Vis Ariano con Jonathan, bravo ad infilarsi tra le maglie della retroguardia ma a tu per tu con Napolitano trova la risposta decisiva dell’estremo biancazzurro. Scampato il rischio, il S.Agnello torna a pigiare sull’acceleratore alla ricerca della rete della tranquillità prima dell’intervallo. Manco è ispirato e al 37’ sfiora il palo con un bel destro dalla distanza. Due minuti dopo trova maggior fortuna il giovane Mattia Piacente, sempre più scatenato sulla corsia sinistra, bravissimo a fraseggiare nello stretto con i compagni Manco e Russo prima di piegare le mani al portiere Federici con destro dal limite per il gol del raddoppio. L’ultima azione del primo tempo è di marca ospite, con Bernardo che impegna Napolitano dalla distanza, il portiere si salva in angolo con la complicità della traversa.

Nella ripresa il sant’Agnello abbassa il ritmo ma la musica non cambia, troppo ampio il divario tecnico tra le due formazioni. Al 64’ la chance per il tris arriva sui piedi di Giuseppe Sibilli, ben servito in area da Russo, ma il suo destro smorzato si spegne tra le braccia di Federici. Portiere irpino che si ripete al 69’ sul colpo di testa di Giulio Russo deviando un cross perfetto di De Rosa dalla corsia destra. Un minuto dopo proprio De Rosa, schierato quest’oggi nell’insolito ruolo di terzino destro, trova un eurogol dai 25 metri con un destro imparabile. Risultato in cassaforte, la vis Ariano tenta una umile reazione scontrandosi sul muro della retroguardia biancazzurra, il Sant’Agnello invece si divora le occasioni per il poker prima con Russo (diagonale a lato) poi con il neo entrato d’Auria (destro alto a tu per tu col portiere).

 SANT’AGNELLO-VIS ARIANO 3-0

Reti: 6’ Manco, 39’ Piacente, 70’ De Rosa.

SANT’AGNELLO: (4-3-3) Napolitano 6,5; De Rosa 7, Di Donna 6.5, D’Agostino 6, Piacente 7; Iennaco 6.5, Serrapica 6.5, Sibilli S. 6 (67’ Inserra 6.5); Sibilli G. 6.5 (86’ Fiorentino sv), Russo 6.5, Manco 7 (76’ D’Auria sv). A disp.: Uliano, Perinelli, Di Leva, Pignalosa. All. Turi 7.

VIS ARIANO: (4-5-1) Federici 5; Speranza 5, Di Grottola 5.5, Curcio 5, Parisi 5.5; Memoli 5 (75’ Spaccamiglio R.), De Stefano 5.5 (83’ Panzetta), Bernardo 6 (87’ Vitillo), Jonathan 5.5, Porcaro 6; Delle Donne 5. All. Del Vecchio 5.5.

Arbitro: Romaniello di Napoli 5.5

Ammoniti: Russo (S), Iennaco (S)

Fonte: Ufficio stampa Sant’Agnello

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!