Real Vico Equense, Macera:”Campo pesante? Ce ne faremo una ragione”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

macera_saIl Real Vico Equense dopo aver fatto 18 tenterà di aggiungere un nuovo risultato consecutivo in quel di Tiggiano.
“Si prospetta una battaglia”, spiega Macera, “Il Valdiano non vuole perdere posizioni in classifica ed ambisce a tenere aperto il discorso play-off”.
Un discorso al quale il Vico dà del tu.
“Abbiamo fatto un ottimo cammino e vogliamo continuare”.
La continuità passa per la prossima contesa. Una contesa che si giocherà su un campo in terreno.
“Fa parte del gioco” puntualizza Macera, “Potremo essere penalizzati? Forse, ma fa parte del gioco”.
Un gioco al quale potrebbe prendere parte anche Giove pluvio che ha tenuto sotto la sua morsa l’intera Campania.
“La fatica fa parte di questo sport, poi se dovesse essere pesante il terreno di gioco ce ne faremo una ragione”.
Una ragione che ha messo in condizione i costieri di lavorare sul piano fisico e non rischiare acciacchi in campo vessato dalla pioggia.
“Opteremo per i migliori a disposizione. Abbiamo cercato di migliorare la condizione di Circiello e Sorrentino che sono u po’ in ritardo sul piano fisico”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!