Il Real Vico si ferma a 18: il Valdiano impone lo stop ai vicani dopo quattro mesi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Valdiano e Real Vico sulla terra battuta del Vertucci

Valdiano e Real Vico sulla terra battuta del Vertucci

Prima o poi doveva succedere. Dopo diciotto risultati utili consecutivi, il Real Vico cade a Teggiano, sconfitto con un gol per tempo dal Valdiano di mister Tudisco. Un k.o. che non pregiudica assolutamente la corsa verso i play – off della compagine vicana, forte di un vantaggio di ben dieci punti sulla sesta piazza, occupata proprio dalla formazione salernitana, ma che pone fine ad una striscia positiva che durava dalla gara di andata contro il Sant’Agnello dello scorso 24 settembre.

Sulla terra battuta del “Vertucci” ha quindi la meglio la linea verde dei padroni di casa, che schiera tra i titolari ben sei calciatori nati tra il 1995 ed il 1997, contro quella “obbligata” di mister Macera, che promuove dal primo minuto Cannavale e De Falco per porre rimedio alle assenze pesanti dei lungodegenti Arpino, Guidelli, e Balzano. La gara si sblocca al 18’, quando Spinelli, da calcio di punizione, trova in area Morea che non dà scampo a Pastena. Sotto di una rete, il Vico alza il proprio baricentro ma non riesce a creare veri pericoli dalle parti di Faggiano. Il Valdiano, così, ha vita facile a difendere il minimo vantaggio, che alla mezz’ora della ripresa si raddoppia grazie ancora a Morea, abile a sfruttare un cross a centro area con un precisa volèè mancina che s’infila nell’angolo basso della porta difesa da Pastena. Nell’ultimo quarto d’ora, gli uomini di Macera provano il tutto per tutto, ma la retroguardia di casa tiene ed al triplice fischio dell’arbitro, dopo quasi quattro mesi, capitan Criscuolo e compagni riassaporano nuovamente l’amaro sapore della sconfitta.

VALDIANO – REAL VICO 2-0

Marcatori: 18’ p.t. e 30’ s.t. Morea

VALDIANO: Faggiano, Pipolo, Manzolillo, Ferrara (dal 35’s.t. Furriolo), Vertullo, Giordano, Zozzaro, Spinelli, Di Giacomo, Morea, Coronato (dal 40’ s.t. La Penta). All: Tudisco 7
REAL VICO: Pastena, Savarese, Carminetti, Altieri (dal 35’ s.t. De Simone), Albanese, Criscuolo, Carfora, De Falco (dal 28’ s.t. Esposito ), Cannavale, Guadagnuolo (dal 40’ s.t. Mango), Sorrentino. All: Macera.

Arbitro: Falasca di Pescara

Note: ammoniti Manzolillo (V), Ferrara (V) Morea (V) e Spinelli (V)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!