Volley C/M – Apd: parola a Coach Russo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Apd RussoS.Agnello – Sette vittorie, tre sconfitte. Quarto posto, venti punti. Ecco il bilancio targato Apd Carotenuto S.Agnello circa il Campionato Regionale di Serie C maschile, girone B.
E pensare che buona parte dell’organico lo scorso anno aveva partecipato al Campionato di Serie D, aggiudicandosi il salto di categoria. “Il 2014 che si è concluso è stato un anno molto positivo con il raggiungimento della promozione in C e della Finale Nazionale Under 19″. Parla coach Francesco Russo, alla seconda stagione consecutiva in panchina santanellese. “A volte questi successi sembrano scontati – continua Russo – ma molto spesso le persone non capiscono che dietro questi risultati, oltre la bravura dei ragazzi c’è anche una società ben strutturata, che cerca sempre il meglio per farli crescere. Non è un caso che molti ragazzi che fanno parte della serie C, fanno anche parte dell’Under 19“.
La stagione in corso si divide tra grosse ambizioni e basi per il futuro. “La continuità è stato il nostro punto forte nel 2014 e spero lo sia pure per il 2015. Infatti il gruppo della serie C è un prosieguo naturale della serie D con l’aggiunta mia nel ruolo di opposto e di Andrea Fiorentino in posto 4. Il tutto per creare un gruppo dove ci sia il giusto mix tra giovani e “meno giovani“. Come sappiamo, Russo ha salutato il posto 2 di casa Folgore, al fine di portare il proprio apporto anche in campo Apd.
apdL’allenatore-giocatore esamina il prosieguo della regular season: “La ripresa del campionato ci porta subito una sfida molto delicata, ovvero la partita in trasferta contro l’Indomita Salerno. Una squadra da non sottovalutare, soprattutto dopo aver affrontato questo periodo decisamente a ranghi ridotti. I miei ragazzi hanno il merito di non essersi mai fermati durante l’arco delle festività, ma da alcuni di loro mi aspetto ancora tanto sotto al profilo della serietà e dell’impegno“.
Il verdetto finale spetterà al campo, ma gli obiettivi in casa Apd risultano chiari: “Per il 2015 i nostri obiettivi sono ambiziosi. Ma il più importante è quello di far crescere i ragazzi, così da farli maturare per il campionato di serie C, proseguire il loro processo di crescita e prepararli ad un ulteriore step“.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!