Sant’Agnello, Piacente si presenta: “La mia corsa per contribuire a raggiungere la D”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Mattia Piacente, con la maglia della nazionale under 18 di Lega Pro

Mattia Piacente, con la maglia della nazionale under 18 di Lega Pro

Un esordio migliore probabilmente neanche lui stesso l’aveva lontanamente immaginato. Alla “prima” assoluta tra i “grandi”, Mattia Piacente ha monopolizzato le attenzioni e gli scambi di battute di addetti ai lavori e semplici tifosi presenti domenica scorsa sugli spalti del “Comunale” di Massaquano per assistere al derby tra Sant’Agnello e Massa Lubrense. Una gara che l’ha visto assoluto protagonista, nonostante fosse stato aggregato alla truppa di Mario Turi solamente pochi giorni prima del fischio d’inizio: “Sinceramente non mi aspettavo neanche di partire dal primo minuto, figurarsi di fornire anche una buona prestazione – si schernisce il difensore classe 1997. – Ero convinto di partire dalla panchina, poi il mister ha voluto darmi subito fiducia. Fiducia che credo di non aver tradito, ma che sono consapevole devo continuare a meritarmi giorno dopo giorno in allenamento”.

Arrivato in punta di piedi dagli Allievi nazionali della Juve Stabia, Piacente è un terzino sinistro di ottime prospettive: nel suo breve curriculum, infatti, risulta già un’esperienza con la nazionale under 18 di Lega Pro, allenata da Valerio Bertotto. Dotato di buona gamba, il giovane stabiese ha dimostrato di possedere anche un piede molto educato, che gli ha permesso di servire a Giulio Russo l’assist del momentaneo 1-0 contro il Massa Lubrense: “Quella di offendere è una delle mie caratteristiche migliori – ammette Piacente, – ma, ovviamente, so fare bene anche la fase difensiva. Negli anni scorsi ho giocato anche da quinto di centrocampo, ma è da terzino che dò il meglio di me: corro sempre, dal primo al novantesimo minuto. E per farlo bene ho bisogno di tanto spazio davanti a me”.

Fratello di Alessandro, centrocampista classe 1996 transitato per il settore giovanile del Sorrento ed attualmente in forza al Santa Maria la Carità, in Promozione, Mattia si è subito calato nella realtà Sant’Agnello: “E’ stato facile integrarmi. Il gruppo mi ha accolto davvero calorosamente e la società non sta facendomi mancare davvero nulla. Adesso sta a me ripagare tutti con la stessa moneta: conto di imparare tanto dai tanti calciatori esperti che ci sono nello spogliatoio e voglio contribuire fattivamente anch’io a portare il Sant’Agnello in serie D. Per questo, nella prossima sfida sul campo del Campagna, l’imperativo dev’essere solamente la vittoria”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!