Real Vico – Sant’Agnello 0-0, le pagelle ai vicani: Criscuolo comanda e imposta, pomeriggio no per Labriola

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Tra i migliori capitan Criscuolo (foto Astjo)

Tra i migliori capitan Criscuolo (foto Astjo)

PASTENA 6,5: Come per il collega santanellese, anche lui è chiamato agli straordinari in pieno recupero, facendosi trovare prontissimo sull’inzuccata di Di Donna. Per il resto, svolge l’ordinaria amministrazione senza patemi d’animo.

SAVARESE 6: Inizia con il freno a mano tirato, forse perché sente troppo la partita e la responsabilità di sostituire una colonna della squadra come Arpino. L’emozione, però, dura poco e la sua partita scorre liscia senza intoppi.

CRISCUOLO 6,5: In campo, a tratti, oltre alla voce di Macera, si sente solamente la sua che comanda a menadito i compagni di reparto. Sicuro e preciso come al solito, quando Altieri finisce nella gabbia è lui a far partire con disinvoltura l’azione.

ALBANESE 6,5: Ha di fronte un mostro sacro come Russo, ma non si scompone minimamente. Sulle palle alte è una sicurezza, così come quando è chiamato a rinculare sui lanci in profondità di Sibilli.

CARMINETTI 6: Dietro non sbaglia nulla e, soprattutto nel primo tempo, mette spesso la testa fuori dal guscio con sorprendente disinvoltura.

GUIDELLI 6,5: Corsa, tecnica ed inventiva. Finchè è in campo, è l’osservato speciale di mezzo Sant’Agnello, soprattutto di Serrapica, chiamato a marcarlo quasi ad uomo. Dopo aver messo i brividi a Napolitano con un pallonetto da metà campo, nel secondo tempo alza bandiera bianca dopo aver ricevuto un brutto colpo (dal 14’ s.t. BANCO 6: Non ha la verve del compagno che sostituisce, ma è comunque una pedina utile nello scacchiere di Macera).

Non ingrana il giovane Labriola (foto Astjo)

Non ingrana il giovane Labriola (foto Astjo)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

ALTIERI 6: Nonostante il gap d’età e, quindi, d’esperienza con Sibilli, quasi non sfigura. Al solito, infatti, fa girare la squadra con tempismo e precisione, salendo in cattedra soprattutto nella parte finale del match.

ESPOSITO 6: Un’ammonizione stupida presa ad inizio gara ne limita l’agonismo, ma la sua prestanza in una mediana di mingherlini si sente comunque.

LABRIOLA 5: Vaga sull’out senza arte né parte. Incappa nel classico pomeriggio no dopo essersi messo in mostra per un intero girone di andata (dal 18’ s.t. CARFORA 6,5: Reduce da un attacco influenzale, crea comunque scompiglio ogni qual volta entra in possesso della sfera. Ha anche l’occasione più ghiotta per i suoi, ma sul suo tocco di punta trova la risposta di piede di Napolitano che gli impedisce la rete da tre punti).

BALZANO 6: La sua partita dura solo mezz’ora, poi è costretto a chiedere il cambio per noie muscolari. Nel periodo in cui resta in campo non ha palloni giocabili da mettere dentro, ma è sempre posizionato nel posto giusto al momento giusto, come in occasione del cross di Savarese, quando Micallo lo anticipa di un soffio mentre era già pronto ad esultare (dal 32’ p.t. DE SIMONE 6: Sostituire un totem come Balzano non è mai facile, ma farlo nel derby contro il Sant’Agnello è ancora più difficile. Il ragazzo, però, non si scompone e lotta comunque come un leone, nonostante sia palese che i mezzi non siano sufficienti a far male alla coppia Micallo – Di Donna).

GUADAGNUOLO 6,5: Si accende a sprazzi, ma quando lo fa son dolori. Un suo coast to coast costringe Serrapica al primo giallo ed, in generale, mette scompiglio a tutta la difesa ospite. Quando entra Carfora trova il compagno adatto per dialogare nello stretto, deliziando il folto pubblico accorso Massaquano.

ALL.MACERA 6,5: Come nella gara d’andata, il Real Vico gioca meglio del Sant’Agnello, ma raccoglie meno di quanto meriterebbe. Stavolta, però, è anche la dea bendata che gioca brutti scherzi: con Arpino out e Carfora a mezzo servizio, perdere a gara in corso gli altri due top, Balzano e Guidelli, è un conto troppo salato da pagare alla sfortuna.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!