Lo Swimming chiude il 2014 con un ko

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

SwimmingU13M (2)Si  chiude con una sconfitta a testa alta, contro la più quotata formazione della Rari Salerno, il 2014 dell’Ulisse Swimming Sorrento. Il settebello costiero, sul campo neutro Arbostella di Salerno, da filo da torcere ai salernitani fino a metà terzo.
La partenza non è, però, delle migliori. Nel primo quarto chiuso a favore “degli ospiti”, i padroni di casa subiscono subito 3 reti.
Giancarlo Gargiulo e  Cosic riducono il distacco, i salernitani allungano fino al 3-6 chiuso con la rete di Borrelli.
Nel secondo quarto sale in cattedra Carlo Gargiulo che realizza due reti su uomo in più arrivando al – 2.
I salernitani tremano, ma chiudono sul 5-8 realizzando con Di Donato.
Cambio campo, lo Swimming riduce lo svantaggio su uomo in più con Di Maio, ma sul finire del tempo esce fuori l’esperienza dei rarinantini che chiudono sul 6-11.
Ultimo parziale e ancora i salernitani avanti chiudendo il risultato sul 8-16.
Prossimo appuntamento contro l’Oasi Salerno nella piscina di Pagani.
“È vero si è chiuso con una sconfitta, ma fare risultato oggi era quasi impossibile”, spiega mister Izzo. “Da elogiare la prestazione dei miei ragazzi, che si sono battuti su ogni pallone giocando quasi alla pari con i primi in classifica”.
L’analisi tecnica va a fondo al match delle ranocchiette.
“Ho visto belle giocate da parte dei miei”, conclude il trainer sorrentino, “Siamo una squadra  formata da quasi tutti nati 2001. Siamo sulla buona strada,cresciamo giorno dopo giorno ma non dobbiamo calare la concentrazione. Ora testa  all’anno nuovo ed all’ Oasi Salerno”.

ULYSSE SWIMMING SORRENTO-RARI NANTES NUOTO SALERNO 8-16
(3-6;2-2;1-3;2-5)
ULYSSE SWIMMING SORRENTO: Tizzano,Vanacore, Apreda,Villani, Gargiulo C.2, Di Maio1, Gargiulo Gia 2, Pane, Cosic 1, Borrelli 2, Di Vuolo, Fiorentino, Amura, Gargiulo Gio.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!