Un Natale “sereno” per il Positano di Guarracino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Guarracino in panchina (Foto Fusco)

Guarracino in panchina (Foto Fusco)

Aveva scelto di farsi da parte il 2 luglio Antonio Guarracino, un giorno non comune anche perché concomitante alla stessa scelta di Conte.
Con il commissario tecnico della Nazionale, l’ex trainer del Sant’Agnello ha avuto anche la seconda chance: il San Vito Positano.
Al termine del girone di andata un terzo posto in solitaria, i 29 punti in graduatoria ed un Natale sereno.
“Non credevo di trovare un Natale così sereno “, spiega l’allenatore giallo rosso, “Sono riuscito a cementare un gruppo così e trovare le persone giuste”.
Nessun regalo particolare, ma solo quelle “persone giuste” che per Guarracino si stanno rivelando fondamentali.
“Ho trovato qualche cosa in più in questa nuova avventura”, evidenzia il tecnico santanellese, “Un 2014 molto formativo in cui ci sono state persone che si fidano e che cercano un risultato visibile, ma la cosa più bella è la gratificazione che non è semplice trovare nel calcio”.
Ormai i giorni da segnare sul calendario prima della notte di San Silvestro si assottigliano sempre di più. Il 2015 è pronto ad irrompere nella vita di tutti e Guarracino stila il suo augurio per “l’anno che verrà”, per dirla alla Dalla.
“Mi aspetto che la costruzione di cui abbiamo gettato le fondamenta possa essere realizzata”, conclude il trainer costiero, “Proveremo a raccogliere il seminato, ma oltre questo vedere riconosciuto e gratificato il lavoro di tutti è una cosa che rende felice. Se dovesse arrivare anche il successo finale sarebbe perfetto”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!