Serenità, felicità e salute, la letterina di Turi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La lettera a Babbo Natale di Mario Turi

La lettera a Babbo Natale di Mario Turi

“L’auspicio di tutti è di trovare la D”, questa la letterina che Mario Turi ha scritto a Babbo Natale.
Un dono importante per una stagione importante, ma nelle poche righe scritte al vecchino del Polo Nord, il tecnico del Sant’Agnello ha puntualizzato anche gli ingredienti.
“Serenità, felicità e salute per tutti i calciatori”.
E’ questo il mix a cui si affida il giovane allenatore per portare a termine u campionato di vertice.
“Un 2014 tutto sommato positivo. Siamo partiti con tanti pareggi dettati anche dalla mia poca conoscenza della squadra e da un periodo in cui si sono incontrate di colpo tutte le migliori del lotto”.
Turi non solo ha buttato giù due righe a Babbo Natale, ma anche compilato il piano dei sogni nel cassetto. Quelli che per realizzarsi hanno bisogno che la notte di San Silvestro porti via l’ultima pagina del calendario.
“Il 2015? Voglio continuare con questo gruppo quello iniziato quest’anno in una categoria più importante”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!