Sant’Agnello a La Pace tutti in famiglia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

fotogrupposaE’ Giulio Russo show anche alla cena con la quale Franco Giglio e Alberto Negri hanno voluto salutare la squadra dopo l’ultimo vittorioso impegno del 2014.
Il capitano si cala nella parte ed intrattiene tutti. Come è snodabile in campo, riesce ad esserlo anche alla serata. Un perfetto mix tra il principe della risata Totò e Franco Franchi. Battute, brindisi è il vero trascinatore della squadra.
All’Hotel La Pace tra un antipasto ed un primo è andato in scena il cabaret del capitano. Cena sociale alla quale hanno partecipato atleti, famiglie,bimbi a gogo e tutto lo staff che da sempre è impegnato in prima fila con i bianco azzurri.
Il tecnico Mario Turi ha voluto omaggiare i suoi ragazzi di un piccolo pensierino, regalo ricambiato dai suoi giocatori non solo in campo, ma anche nel corso della serata. Squadra che ha omaggiato anche i due presidenti (Giglio e Negri) e tutto lo staff del Sant’Agnello. L’allenatore non si è fatto mancare nulla anche un video con le foto di  tutti i componenti della famiglia costiera.
“Vincere non è mai facile, ma so che ci proveremo sino alla fine”, queste le parole di saluto di Franco Giglio ai suoi ragazzi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!