Mal di trasferta per il Sorrento, ancora un passo falso per Sosa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

sorrentocalcioIn casa Sorrento, i 3 punti in trasferta sono un vero e proprio tabù. Escludendo il colpo esterno con il Due Torri,  la squadra costiera ha ottenuto una sfilza di sconfitte che hanno compromesso un morale già piuttosto basso.
Si può parlare di un vero e proprio mal di trasferta che non sembra affatto passare, in un momento in cui servono necessariamente punti per muovere una classifica piuttosto infelice.
A mettersi contro il Sorrento si ci mette anche la sfortuna, la sconfitta arriva ad un niente dal triplice fischio, punito dal neo entrato Crisalli che fa esplodere di gioia il Ravagnese.
Nonostante il disperato bisogno di una vittoria, Sosa ha gli uomini contati,  tenendo conto anche della cessione di Caraccio. Il tecnico si affida quindi ai due nuovi acquisti Viscovo e Viscido, con Ferrara a completare un reparto difensivo in emergenza e Majella desideroso di ripetersi dopo il gol all’esordio con il Torrecuso.
Un manto erboso in pessime condizioni, compromette in modo decisivo la partita tanto che il risultato rimane inchiodato sullo 0 a 0 dopo  45 minuti, con ben poche emozioni.
La voglia e la grinta dei  costieri di rialzarsi  purtroppo non basta e a spuntarla sono i padroni di casa che ad un niente dalla fine portano a casa la vittoria mettendo nei  guai Sosa in cerca di una vittoria per rendere il Natale un po’ meno amaro.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!