Piano, parla il recordman Iannone: “Il 100° gol lo dedico a mio padre”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Pierluigi Iannone, capitano del Piano Pizzeria Lucia

Pierluigi Iannone, capitano del Piano Pizzeria Lucia

Già capitano e leader indiscusso del Piano Pizzeria Lucia, Pierluigi Iannone ha aggiunto un altro grande tassello a legittimare la sua carismatica figura, ormai simbolo della società carottese: sabato scorso, infatti, con il goal del definitivo 2-0 con cui i canarini hanno sconfitto nel derby l’Evergreen Sant’Agnello, Iannone ha toccato quota 100 gol con la maglia del Piano.

Un traguardo importante, peraltro già alle spalle a partire da mercoledì quando, con le due realizzazioni su rigore nel match di coppa Campania con l’Olimpia Capri, lo score totale si è assestato a 102. L’emozione della centesima volta, però, resterà stampata a lungo nella testa e nel cuore del centravanti: “E’ stata una grande soddisfazione – confessa Iannone. – Anche perché è arrivato nei minuti finali di un derby molto acceso e col risultato in bilico. Questo importante traguardo voglio dedicarlo al nostro allenatore, che tra l’altro è anche mio padre. Senza la sua passione ed il suo amore, questa squadra non sarebbe esistita più già da un pezzo. Poi, è grazie al suo esempio se ad ogni partita metto il cuore per questa maglia”.

Una maglia che indossa da ben undici stagioni di fila. E con cui si è tolto tantissime soddisfazioni personale: “Il gol più bello che ho realizzato è stato in una gara contro lo Stabia Friends terminata 4-4, in rovesciata. Quello più sentito, invece, in un derby con l’Evergreen Sant’Agnello: avevo appena sedici anni, scartai anche il portiere e misi dentro il 3-0”.

Adesso, però, il passato è meglio lasciarlo alle spalle. C’è un presente da vivere ed un futuro da programmare: “L’obiettivo personale – chiude l’attaccante canarino, – è quello di aumentare ancora di più il bottino di reti ma, soprattutto, quello di confermarmi importante per la squadra partita dopo partita. A livello collettivo, invece, il sogno è quello di centrare un posto ai play – off. Sarebbe il giusto riconoscimento per una squadra che, tra mille difficoltà, non molla mai e porta avanti il proprio progetto”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!