Vinaccia:”Massa è un buon inizio, ma ne abbiamo di strada”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Vinaccia cuore di Massa (foto astjo)

Vinaccia cuore di Massa (foto astjo)

“Abbiamo iniziato bene, ma peccato sia solo la prima di ritorno”.
Rino Vinaccia è contento di come si sia iniziato la seconda fase di stagione.
Un cambio di rotta arrivato anche con i nuovi innesti.
“Beh, abbiamo trovato la quadratura del cerchio” spiega il centrocampista massese, “Abbiamo affrontato le prime della classe e le motivazioni vengono da sole”.
Parla con umiltà il classe ’87 di Sant’Agata sui due Golfi. Non è mai andato via, ma per impegni di studio è rimasto lontano dai campi di gioco per buona parte del girone di andata.
“Vinaccia è importante come gli altri. Senza la squadra non si va da nessuna parte”.
Parole da uomo spogliatoio e da grande cuore nero azzurro che sa bene come le cose non siano ancora a posto.
“L’obiettivo è continuare a fare bene e ottenere gli altri 17 punti che ha individuato il mister come quota salvezza”, ammette Vinaccia, “Strizzare l’occhiolino ad altri piazzamenti? magari, ma abbiamo un percorso da fare”.
Un percorso nel quale potrebbero servire i gol dei centrocampisti. Gargiulo nel fine gara chiedeva un centrocampista dal tiro facile.
“Certo non sono io!”, se la ride il numero otto costiero, “Per me quello che queste possibilità è La Monica”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!