Massa Lubrense – Pro Scafatese 2 – 2, le pagelle: cuore Vinaccia, sacrificio La Monica

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Interno o terzino nessuna differenza per La Monica (foto Astjo)

Interno o terzino nessuna differenza per La Monica (foto Astjo)

Le pagelle del Massa Lubrense post Pro Scafatese

Stinga 6: Nelle uscite è sempre presente. Ipnotizza Ferrentino in chiusura di primo tempo, poi amministra. Peccato quel voler anticipare il calcio di Teta che lo punisce sul suo palo.
Siniscalchi 6: Benino in avvio sulla destra, poi inizia a soffrire. Quando ripassa in mezzo vicino a Vollono dà il meglio.
Castellano A. 6.5: Piazza un paio di chiusure in diagonale positive, ma quando è lasciato solo a se stesso son dolori con gli esterni. Quando passa a centrocampo accende il motorino e imbraccia la lancia non facendo prigionieri.
Amita 6.5: Teneva a giocare la gara e lo fa con applicazione e personalità. Non chiedetegli di concludere, ma la versione pit-bull è quella che più gli si addice.
Vollono 6: Se Aruta fa pochino è anche per merito suo. Ci mette presenza e irruenza, a volte anche troppa, per rendere a miti consigli gli avanti giallo blu. Nel finale gestisce male due lanci fuori misura.
Ferrara 6.5: Mette il piedino destro in tutte e due le reti: prima il lancio, poi il cross dall’angolo. Parte spavaldo, blinda tutto e riparte chiedendo troppo ai muscoli che lo fanno alzare bandiera bianca.
dal 27′ pt Breglia 6.5: Riuscisse a variare il suo quadro di gioco sarebbe un esterno d’altra categoria. Spera deve dannarsi l’anima per tenerlo lontano dall’area con le buone o le cattive.
La Monica 7: E’ quello che porta al ko tecnico Balzamo. Sacrificato sulla corsia è l’unico a tenere il passo del sette canarino. Copre e si propone anche dovendo fare 100 metri di campo. Il neo? L’imprecisione sul colpo di testa nel finale del primo tempo quando stile annullo sul francobollo manda la sfera a stamparsi all’incorcio.

Che cuore per Vinaccia (foto Acone)

Che cuore per Vinaccia (foto Acone)

Vinaccia 7: Cuore, anima e grinta del Massa. Non ha la fascia, ma è come se la maglia fosse solo la pelle esterna. Ci mette tanta-tanta quantità, opta per la giocata solo quando necessario.
Montaperto 6.5: e’ il traliccio dell’alta tensione dal quale partono tutte le derivazioni. Non avrà grande mobilità, ma di testa e col fisico gestisce palloni a tutti. Paragallo si chiede ancora quale tir lo abbia investito in occasione della rete.
dal 42’st Schettino sv.
Castellano R. 6: Parte bene e nel momento migliore dei suoi si propone con costanza. Peccato che abbia anche il compito difensivo di mordere Teta e non vi riesce come dovrebbe.
Aiello 6.5: Lui si che trova la pentola d’oro alla fine dell’arcobaleno con cui manda a morire la sfera all’incrocio. Con una prima punta diventa un’arma importante della faretra di Gargiulo.
dal 10’st D’Esposito 6.5: E’ entrato nel momento del bisogno ed ha fermato la verve di Ferrentino. Non solo chiusure, ma anche gamba per proporsi e ripartire con i compagni.
All. Gargiulo 6.5: Aveva chiesto la partita perfetta i suoi gliene offrono solo la metà. Va bene uguale anche perché di fronte aveva la Pro Scafatese che raggiunge quota 17 risultati utili consecutivi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!