Il Positano non si ferma più: la vittoria esterna contro il Pro Pagani vale il terzo posto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

presentazione-positano-300x187 (1)Adesso siamo una squadra. La mia squadra”. E’ raggiante Antonio Guarracino al termine della trasferta di Tramonti contro il Pro Pagani. Il suo San Vito Positano, infatti, è tornato dal salernitano con il bottino pieno, per di più colto contro una diretta concorrente per i play – off: i tre punti che maturano con l’1-2 finale permettono ai giallorossi di agganciare al terzo posto proprio la formazione paganese e di mettersi in scia alla Juve Pro Poggiomarino, seconda, che dopo il pareggio contro il Real Poggio dista solamente tre lunghezze: “Non abbiamo concesso nulla ad un avversario di spessore – continua Guarracino. – Sono veramente soddisfatto”.

Il concentrato di emozioni della gara è tutto nei primi quarantacinque minuti di gioco, dove il Positano, quadrato e pratico, fa e disfa da solo: all’11’ i giallorossi vanno in vantaggio con il nuovo acquisto Cifani (terzo gol in due partite), abile a controllare e battere l’estremo difensore di casa sul primo palo. Successivamente, è ancora il Positano a rendersi pericoloso: prima Iannucci colpisce il palo esterno, poi è capitan Gargiulo a sfiorare il raddoppio. Sul più bello, però, al 40’ arriva il pareggio della Pro Pagani con Somma, che approfitta di una leggerezza di Esposito. Cinque minuti dopo è Porzio a ristabilire le distanze: il centrocampista ex Sorrento toglie le ragnatele dall’incrocio, firmando l’1-2. Nella ripresa, nonostante i padroni di casa, formazione di categoria rinforzata da nuovi, importanti, innesti metta in campo l’artiglieria pesante, il risultato non cambia più: il San Vito Positano può festeggiare. E continuare a sognare.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!