Altieri:”Vico andiamo ai play-off”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La parola a Vincenzo Altieri (foto Astjo)

La parola a Vincenzo Altieri (foto Astjo)

“Le prime tre di ritorno? Beh, sono gare uguali alle altre”.
Vincenzo Altieri non guarda a quello che è stato, ma solo a quello che potrebbe essere.
Il Real Vico ha chiuso quarto in classifica dopo un inizio in salita.
“Arriviamo a questo appuntamento avendo fatto bene contro Gragnano e Scafatese, ma…” spiega il regista di Macera, “Abbiamo ancora il rammarico di come è maturato il pareggio con i canarini”.
Una X giunta a due minuti dal termine e in una condizione facilmente leggibile per la difesa.
Il mercato aperto, sliding doors che girano, ma in casa Vico si percorre la strada della continuità.
“Il mister è contento di noi e questo può solo renderci felici” evidenzia Altieri, “Noi proseguiamo ascoltando le sue parole ed i suoi consigli mettendoci sempre il massimo impegno, poi…”.
Poi ci sono gli obiettivi da raggiungere. Quattro squadra racchiuse in un fazzoletto di soli 6 punti.
“Vincere il campionato? Sarebbe bellissimo, ma ad oggi restiamo con i piedi per terra. Ottenere i play-off sarebbe un ottimo risultato”.
Spareggi che sono alla portata degli azzurro oro anche perché per il centrocampista costiero tutto potrebbe essere raggiungibile sulla scorta di un cammino “Migliore di quello dell’andata” se la ride in conclusione Altieri.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!