Al Massa riesce l’impresa: la capolista Gragnano va k.o.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Grazie ad un solo goal di Ferrara il Massa mettere k.o il Gragnano.

Grazie ad un goal di Ferrara, il Massa mette k.o. il Gragnano.

MASSA LUBRENSE – GRAGNANO 1-0

Marcatore: 24′ p.t. Ferrara

MASSA LUBRENSE: Stinga, Siniscalchi, Castellano A. Cuomo, Vollono, Ferrara, La Monica (dal 24′ s.t. Apreda), Vinaccia, Montaperto (dal 45′ s.t. Amita), Castellano R. Esposito C (dall’11’ s.t. Aiello). A disp: Iaccarino, Esposito P. Schettino, Mugolieri. All: Gargiulo.

GRAGNANO: Amodio (dal 1′ s.t. Esposito G.), Lettieri, Angelino, Guarracino (dal 32′ s.t. Somma), Scala, Gargiulo, Gallifuoco (dal 1′ s.t. Di Ruocco V.), Martone, Mazzeo, Chierchia, Lupacchio. A disp: D’Auria, Esposito I. Vanacore, D’Aniello. All: Coppola.

Arbitro: Luigi Catanoso di Reggio Calabria (Pannese/Rizzo)

Note: ammoniti:  Vollono (M), Castellano A. (M), Montaperto (M), Guarracino (G), Scala (G), Aiello (M); espulso: al 49′ s.t. Esposito G. (G) per comportamento anti sportivo; calci d’angolo: 4-0; recuperi: 1′ primo tempo, 6′ secondo tempo. Gara disputata a porte chiuse dietro ordinanza del prefetto di Napoli

PRIMO TEMPO

8′ Cross dalla destra di Lettieri, Ferrara allontana di testa, Chierchia raccoglie ma dal limite dell’area spara alle stelle

19′ Sugli sviluppi del calcio di punizione, il pallone arriva a Gargiulo, il centrale gialloblù calcia a botta sicura, ma centrale, Stinga è reattivo e respinge con i pugni.

24′ GOL MASSA LUBRENSE: Punizione dai 35 metri di Ferrara, Amodio si addormenta ed il pallone termina in rete.

 25′ Il Gragnano prova subito a rispondere, ma Mazzeo, servito alle spalle dei difensori, da posizione defilata calcola male il pallonetto a Stinga, con il pallone che termina alto sulla trasversale.
30′ Su un lancio dalle retrovie, Lupacchio prende il tempo a Vollono, ma il suo destro è facile preda di Stinga.
 45′ Pericolo dalle parti di Stinga: cross svirgolato dalla destra di Lettieri, il pallone assume una traiettoria strana e batte sulla traversa, Mazzeo è pronto a battere a rete ma è colto dal guardialinee in fuorigioco.
SECONDO TEMPO
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

47′ Occasione per La Monica: il destro in diagonale del numero sette nerazzurro termina di un soffio a lato.

49′ Ancora Massa: stavolta ci prova Roberto Castellano con un tiro al volo dai venti metri, palla di un soffio a lato.

54′ Gragnano vicinissimo al gol: cross dalla sinistra, Stinga esce a vuoto, Lupacchio fa da torre per Mazzeo sul dischetto del rigore, tiro forte a botta sicura sul quale è strepitoso Stinga a salvare capra e cavoli.

81′ Angolo di Di Ruocco, Mazzeo colpisce di testa ma senza forza, tutto facile per Stinga.

84′ Cross di Di Ruocco dalla destra, testa di Mazzeo dal centro dell’area di rigore, Stinga si accartoccia e blocca.

87′ Punizione di Di Ruocco da posizione defilata, Stinga devia in corner.

89′ Ancora Gragnano pericoloso, Martone ci prova dal limite dell’area, tiro ribattuto dal muro nerazzurro, sul pallone vagante si avventa Lupacchio che batte debolmente tra le braccia di Stinga.

92′ Sugli sviluppi di un corner ci prova Gargiulo in girata, palla altissima.

94′ Parapiglia tra Esposito ed Aiello: il portiere ospite rifila un ceffone all’attaccante nerazzurro. Rosso per lui e giallo per l’attaccante costiero

 

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!