Savarese non fa prigionieri, Luca Esposito con il motorino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Savarese tra i migliori (foto Astjo)

Savarese tra i migliori (foto Astjo)

Le pagelle del Real Vico

Pastena 6.5: Potrebbe staccare il pass per un bel discreto. Quando Camillo grazia il suo errore tira un sospiro di sollievo. Nella ripresa si rialza e si traveste da muro di gomma.
Savarese 6.5: I Di Ruocco ci provano, lui li rispedisce al mittente. Ci mette impegno e semplicità. No fa ricami, ma neppure prigionieri.
Albanese 6.5: Si propone in avvio, poi con i tempi di gioco che si allungano può solo difendere con le unghie e con i denti.
Altieri 6: Con tempi celeri e poca pressione riesce a far girare la palla bene. Quando la pressione sarebbe insostenibile anche per i campioni impugna l’ascia e opta per far legna.
Arpino 6.5: Concede una sola palla a Mazzeo e una a Lupacchio, poi alza la Maginot costringendo i padroni di casa a girare al largo.

Luca Esposito inarrestabile (foto Galca)

Luca Esposito inarrestabile (foto Galca)

Criscuolo 7: Mostra i denti, lavora tanto, si spinge in percussione, ma non lascia varchi murando tutti.
Carfora 5.5: Quando vede il rosso, il Vico perde la fantasia. Si accende ad intermittenza come una serie di lucciole cinesi.
Esposito L. 7: Scende in campo dotato del motorino. Non si ferma mai. Rincorre tutti specie nella ripresa quando Macera lo richiama alle cose semplici.
Balzano 5.5: Avrebbe la grande occasione per sbloccarla, ma opta per la versione colibrì al posto di quella picchio. Nella ripresa chiede lumi a qualcuno di importante per il tiro cross di Labriola. Si batte, ma non trova la profondità.
dal 30’st Guaagnuolo sv.
Guidelli 6: Parte bene, poi si deve calare nella parte del mastino. Morde, ma non riesce ad essere incisivo in avanti come dimostra di saper fare nella ripresa.
dal 45’st Gozzo sv.
Labriola 5.5: Sempre basso a rincorrere tutti, pecca quando si vede oltre la metà campo. Ha la grande occasione per far male ad Amodio, ma sceglie la cosa intermedia per le imprecazioni di Balzano.
dal 30’st Banco sv.
All.: Macera 6: Aveva detto che quando avrebbe trovato una squadra più forte le avrebbe fatto i complimenti. Il Gragnano è una di queste. Bada al sodo e porta a casa un punto andando in bianco.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!