Sorrento, via anche Alison. Garbini torna al Delta Porto Tolle

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La lista di trasferimento di Pablo Andres Garbini, di ritorno al Delta Porto Tolle.

La lista di trasferimento di Pablo Andres Garbini, di ritorno al Delta Porto Tolle.

Ieri pomeriggio è stato l’ultimo allenamento in rossonero di un altro componente della rosa a disposizione del “Pampa” Roberto Sosa. Dopo Garbini, Iuliano, Visciano, Pignatta, La Rosa, Volpe ed il capitano Vitale, anche il centrocampista Alessandro Alison ha infatti  salutato i tifosi presenti allo stadio “Italia” e gli ormai suoi ex compagni. Per il classe 1995, cresciuto nel settore giovanile costiero, si conclude così la prima esperienza tra i “grandi” nella città del Tasso nella quale, ad un inizio in cui era stato utilizzato in pianta pressoché stabile, ha fatto seguito l’ultimo periodo in cui era finito spesso in panchina, salvo poi subentrare a gara in corso.

Intanto, tra gli ex, oltre all’ufficializzazione di Vitale all’Arzanese, si registra anche l’accordo tra Pablo Andres Garbini ed il Delta Porto Tolle, società veneta di serie D, della quale l’argentino aveva già vestito la maglia nelle stagioni 2011 – 2012 e 2012 – 2013.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!