Sant’Agnello, ecco Rosario De Rosa: “Una scelta per il futuro”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Rosario De Rosa si prensenta (foto Resport)

Rosario De Rosa si prensenta (foto Resport)

“Nel calcio non conta solo il presente, ma anche il futuro”.
Questo il biglietto da visita di Rosario De Rosa. L’ex capitano del Pomigliano ha firmato ufficialmente, ieri, la “lista” che lo legherà al Sant’Agnello. un’avventura sulla quale hanno inciso fortemente Franco Giglio (consulente di mercato dei costieri) e il procuratore del centrocampista, Salvatore Buonomo.
“Franco Giglio lo conoscono tutti. È una garanzia di risultato”.
Garanzia di risultato da inseguire, perché il Gragnano non molla un centimetro.
“Se ci fosse qualche punto in meno forse sarebbe più facile”, se la ride de Rosa, “Guai a pensare che sia finita, però…”.
Un sospiro e poi dritto all’obiettivo, “Ci sono ancora 19 gare da disputare alla morte. I punti ci sono e noi dobbiamo farne quanti più possibili”.
Giunto in costiera martedì, il centrocampista classe ’86 ha svolto con i compagni il primo allenamento.
“Conosco quasi tutti per averci giocato sia insieme, sia contro”, puntualizza, “Il nome conta fino a un certo punto. Serve solo calarsi nella mentalità della categoria e lasciare i curriculum nel cassetto”.
Arriva dalla D con la mentalità di quello che vuole mettersi a disposizione.
“Sono il classico incursore. Ho già coperto tutti i ruoli della mediana” chiarisce de Rosa, “Moduli? Il migliore è quello che ti fa vincere. Io sono pronto a mettermi a disposizione degli attaccanti per farli fare goal”.
Da capitano Rosario De Rosa ci tiene a salutare la sua ex squadra.
“I rapporti umani restano indimenticabili così come sono i ricordi, purtroppo le strade si sono divise da l punto di vista calcistico”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!