Sant’Agnello – Scafatese 0-0, le pagelle: Micallo cala la sbarra, Sibilli S. crea pericoli solo sui piazzati

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Giovanni Micallo

Giovanni Micallo

NAPOLITANO 6: Nel primo tempo, complice l’atteggiamento timido della Scafatese, fa da spettatore non pagante. Nella ripresa, invece, è chiamato all’intervento già dopo tre minuti, quando si distende a mettere in angolo una punizione di Ferrentino. A cavallo del quarto d’ora, invece, è prima la diagonale di Serrapica e, poi, la scarsa mira sotto porta di Romano a fargli mantenere la porta inviolata.

MICALLO 6,5: Cala la sbarra del passaggio a livello già dal primo minuto, alzandola solamente al triplice fischio. Oltre a non far passare nemmeno una mosca, si segnala anche per un paio di diagonale provvidenziali che, soprattutto nel primo tempo, evitano pericoli importanti. Come se non bastasse, accompagna bene anche l’azione offensiva, soprattutto nel finale di partita.

DI DONNA 6: E’ il signore dei palloni alti, sia in fase difensiva (vince praticamente tutti i duelli con Romano) che quando è chiamato a far valere i centimetri in area offensiva: coglie, infatti, il palo a botta sicura al 36′ del primo tempo, dopo essere stato, dieci minuti prima, l’autore della pseudo carica a Fantasia che fa annullare il tap – in vincente di Iennaco. Supremazia aerea a parte, però, si rende protagonista di qualche liscio di troppo che, fortunatamente, gli avanti gialloblu non riescono a sfruttare.

D’AGOSTINO 6: Il gioco della Scafatese si sviluppa prevalentemente sul lato destro, quindi è costretto ad andare spesso al raddoppio in ausilio di Perinelli. Il lavoro gli riesce egregiamente, non come quello di attaccante aggiunto sui piazzati, che recita nel finale: al 78′ spreca, infatti, un assist di Serrapica, calciando addosso ad un difensore avversario il pallone del possibile 1-0.

PERINELLI 5,5: Pronti – via e, al primo fallo, si becca un giallo per l’eccesso di zelo del direttore di gara. Col macigno del cartellino addosso, trascorre comunque un primo tempo relativamente tranquillo. I problemi sorgono nei secondi quarantacinque minuti di gioco, ovvero quando Balzano mette il turbo e lo prende d’infilata in più di un’occasione, tra cui quella dell’assist per la traversa di Romano.

IENNACO 5,5: Esce dal campo stremato, perchè non si risparmia neanche un pò. In più, piazzerebbe anche la zampata vincente, sempre che il signor Fiero di Pistoia non s’inventi un dubbio fallo sul portiere ospite. Ma è anche vero che soffre la superiorità numerica dei canarini, soprattutto con l’ingresso del più fisico De Bellis al posto dell’ex Sorrento, Teta. Nella mezz’ora conclusiva della gara allarga il raggio d’azione, ma i cross che partono dal suo piede non sono precisi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

SERRAPICA 6: Toccasse il pallone una, massimo due volte, sarebbe un centrocampista perfetto. Peccato che del pallone sembri quasi innamorato e, prima di dispensarlo al compagno meglio posizionato, debba accarezzarlo a più riprese, oppure formulare miliardi di pensieri. Rispetto al compagno di reparto, il mezzo voto in più è per il ripiegamento difensivo con cui, praticamente, evita a Ferrentino di battere a rete a botta quasi sicura.

Giuseppe Sibilli

Giuseppe Sibilli

SIBILLI G. 5,5: Alterna giocate di gran classe (notevoli i giochi di gambe nella zona della linea di fondo) a momenti in cui si estranea completamente dalla partita. Nel finale prova, con un eccesso di onnipotenza, prova a risolverla da solo: l’azione e la preparazione sono buone, peccato solo il pallone finisca alle stelle.

SIBILLI S. 5,5: Una cosa è certa: non è il giocatore che, nel primo mese, faceva quasi da solo ammattire le difese avversarie. Nonostante stringa i denti e provi a far valere il suo superiore tasso tecnico, è palese che non abbia più la brillantezza sia per saltare l’uomo, che per fornire l’assist vincente ai compagni. Il piedino, comunque, resta caldo, come dimostrano i calci piazzati che pennella.

BREGLIA 5,5: Nemmeno un minuto dal fischio d’inizio dell’arbitro e prova già il tiro, facendo pensare a tutti che questa sia la sua gara. Invece, a parte il cross sulla conclusione acrobatica di Sibilli jr, di palloni invitanti al centro ne mette pochi, così come di conclusioni pericolose non se ne vede nemmeno l’ombra (dal 17′ s.t. D’ESPOSITO 6: Ha un buon impatto sulla gara, soprattutto perchè varia il suo repertorio: oltre a puntare il fondo, infatti, si accentra spesso a cercare il dialogo con Russo).

RUSSO 5,5: Per il lavoro di sponda che fa meriterebbe anche un 7: sia Chiariello che Paragallo, infatti, non trovano mai il tempo e lo spazio per anticiparlo. Il problema, però, è che passa tre quarti di gara spalle alla porta quando, invece, in determinati frangenti sarebbe stato più opportuno attaccare la profondità.

ALL.TURI 5,5: Quattro partite per lui sulla panchina del Sant’Agnello ed altrettanti X: dopo i primi sintomi, ormai è certo che il suo Sant’Agnello soffra di pareggite. Certo è che, se la testata di Di Donna fosse finita in rete e non sul palo e l’arbitro non avesse visto la carica del centrale di difesa sul tap – in vincente di Iennaco, a quest’ora staremmo quasi sicuramente commentando una vittoria. Per raggiungere la quale, qualcosa pur si dovrà inventare, soprattutto in attacco e nonostante le assenze di Manco e Pignalosa.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!