Massa Lubrense – Faiano 2-1, le pagelle: Cuomo ancora risolutivo, Mugolieri è in giornata no

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Ha inciso poco capitan Cacace (foto Lello Acone)

Ha inciso poco capitan Cacace (foto Lello Acone)

FIORENTINO 6: Non ha colpe quando Nunziata lo infila in uscita e timbra lo 0-1: lo svarione è, infatti, dell’intero pacchetto arretrato, mal posizionato. Nel prosieguo della gara non si nota per gli interventi con i guantoni, comunque sempre precisi e puntuali, ma per un paio di sortite stile kamikaze fuori dalla sedici metri che evitano guai di non lieve entità.

APREDA 6: Il quasi coetaneo Caldarelli lo sollecita poco, quindi il suo pomeriggio trascorre relativamente tranquillo. Dovrebbe, però, essere più propositivo: nelle poche volte che si affaccia oltre la cintola, dimostrare di trovarsi molto a suo agio.

VOLLONO 6: Il liscio in avvio che permette a Santucci di creare il primo pericolo verso la porta di Fiorentino è solo un incidente di percorso. Il resto della gara vede infatti un crescendo di interventi precisi e risolutivi.

AMITA 5,5: Soffre da matti il duello con Nunziata ed in un paio di occasioni ha due sbandate terrificanti che, fortunatamente per lui e per i compagni, quelli del Faiano non sanno sfruttare. Anche in fase di costruzione è opaco: la maggior parte dei suoi lanci dalle retrovie terminano tutti ben oltre il compagno messo nel mirino.

IZZO 6: E’ messo male in occasione del momentaneo vantaggio ospite: Nunziata gli prende il tempo e scappa dal suo fianco, andando a mettere dentro il pallone che sblocca il risultato. L’errore di posizione, però, non pregiudica la sua gara, che scorre senza patemi grazie alla marcatura attenta ed intelligente su Lamberti.

MUGOLIERI 5: E’ nella classica giornata no. Se nel primo tempo di palloni gliene arrivano col contagocce (ma è anche vero che poco fa per rendersi visibile), nella ripresa, soprattutto dopo l’ingresso di un acerbo Di Vece, avrebbe l’opportunità per sfondare, ma puntualmente si perde o sul più bello o ancora prima di partire.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

CUOMO 6,5: La decide ancora lui, come quindici giorni fa contro la Palmese. Dopo la doppietta agli uomini di Soviero, piazza, con grinta e cattiveria agonistica, ancora la stoccata da tre punti, stavolta in pieno recupero, facendo esplodere il “Cerulli”. La voglia con cui conquista il pallone che decide il match è lo specchio di una gara giocata col cuore, in cui, soprattutto nel primo tempo, depone il fioretto e imbraccia la spada pur di garantire il prezioso apporto in mediana.

LA MONICA 6,5: I compagni lo chiamano “topolino” e lui, in onore del soprannome affibbiatogli, sguscia veloce per tutto il campo, andando a sradicare un’infinità di palloni dai piedi degli avversari.

VOLPE 6: E’ molto mobile ma, tirando le somme, infruttuoso. Almeno in avanti, visto che Orilia non riesce a saltarlo quasi mai. In fase di ripiegamento, invece, il suo apporto è decisamente più consistente.

CACACE 5,5: Per quasi tre quarti del match gironozola alle spalle di Aiello senza trovare la posizione giusta. Nel finale ha un paio di spunti importanti, ma nell’economia del match incide comunque poco.

AIELLO 6: E’ da libro “Cuore” per quanto si metta a disposizione della squadra, prendendo colpi ai limiti della lealtà per far respirare i suoi e spezzare i numerosi break avversari. Al solito lavoro di generosità aggiunge il gol sul rigore che riporta subito in partita il Massa evitando pesanti contraccolpi psicologici.

ALL.GARGIULO 6: Forse non ci credeva nemmeno più lui prima che Cuomo lo mandasse in estasi e gli regalasse tre punti. A parte le palesi problematiche della squadra (su tutte la sterilità sotto porta), può comunque godersi una squadra con un cuore grande così che, in questa categoria, conta molto di più del calcio champagne.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!