Il bis di Meloni è indigesto al Sorrento.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Meloni batte Lombardo per l'1-0 (foto Penna)

Meloni batte Lombardo per l’1-0 (foto Penna)

Nel banchetto domenicale che va in scena all’Italia al Sorrento fa male la frutta.
Si sblocca Meloni e per la truppa di Sosa è notte fonda.
In casa rossonera l’adattamento è qualche cosa che non si digerisce. Esposito ed Alison non sono esterni bassi e si vede.
Una digestione lenta che lascia sullo stomaco un pareggio sperato e per il quale si è giocato sin dal primo minuto.
La verve, la spensieratezza di inizio campionato sono un lontano ricordo.
La squadra pensa solo ai punti. È d’obbligo guardare la classifica e l’avversario, ma trincerarsi in attesa del colpo del ko fa drizzare i capelli.
Di contro ci sono i meriti della banda Baiocco che vanno oltre i demeriti del Sorrento. In pochi giorni l’ex Feola non ha avuto la bacchetta magica, ma ha inciso sulla convinzione dei suoi.
Presente e con quattro cose fatte per bene l’Akragas interpreta la traccia da tre punti meritando un bel sette.
Solo un segno rosso sul foglio protocollo dove il poker offensivo calato dall’ex trainer del Savoia sfiancano Alison ed Esposito.
L’avvio mette mago Vitale nelle condizioni di riparare alla magia sbagliata dopo 33 secondi con un coniglio dal cilindro che esce solo con le orecchie.
San Lombardo da Napoli stoppa gli ospiti in due circostanze e poi capitola. Sugli esterni le frecce dell’arco siciliano sono sempre accese. Si va che è un piacere e Meloni al minuto 41 fa gioire i 50 tifosi giunti dalla Sicilia.
L’anima del Sorrento risponde presente. Punizione di Iuliano, testa di Vitale palla in rete.
Che sia una giornata nella quale bisogna lavorare sporco si evidenzia dopo il fischio della palla al centro, perché Lombardo deve salvare ancora.
Dagli spogliatoi esce ancora un Akragas con piglio della grande. Sorrento che rincula, ma non riesce a pungere. Non fa mai 90 la retroguardia isolana che cala 9 undicesimi nella metà campo rossonera.
Non c’è la grande giocata, ma l’errore che rende grandi i bianco blu e piccolissimi i costieri. Pasini aspetta palla, Baiocco la ruba serve Dezai, palla dentro La Rosa si addormenta e Meloni la butta dentro.
Per la reazione c’è da chiedere alla Sciarelli. Sorrento da “Chi l’ha visto” e ospiti che potrebbero ampliare il margine. La mossa Maio giocata a 9 dalla fine è come una “maionese” impazzita perché l’attaccante si sbatte, ma di costrutto e di montare non se ne parla sino al triplice fischio.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!