Massa Lubrense, Stinga:”L’imperativo è battere il Faiano”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Stinga neutralizza il rigore di Porzio (Positano) nel primo turno di Coppa Italia (foto Acone)

Stinga neutralizza il rigore di Porzio (Positano) nel primo turno di Coppa Italia (foto Acone)

“Bruttissima gara nella quale noi abbiamo giocato malissimo”.
E’ questa l’autocritica griffata da Alessandro Stinga. L’estremo difensore nero azzurro è stato chiamato in extremis per difendere i pali contro il Valdiano.
“Beh, non è che sia stato un esordio soddisfacente”, analizza il numero uno massese, “Tutto è cambiato dopo il nostro errore che ha fatto nascere la punizione dell’1-0”.
Un ko che pesa sulla classifica e sul morale della truppa di mister Gargiulo. “Il primo goal ci ha tagliato le gambe anche nella testa e nel morale. Evitando quella giocata forse avremmo portato a casa lo 0-0”.
Di zero da Teggiano il Massa Lubrense ha portato solo i punti da aggiungere alla graduatoria.
“La nostra lotta per la salvezza si complica ancora di più”, spiega Stinga, “Il nostro obiettivo è arrivare a dicembre facendo più punti possibili”.
La parola d’ordine è punti. “Quanti? Beh, tanti. Il numero sarà deciso dal campo, poi sarà la società a fare le scelte che riterrà più opportune”.
Alle porte la sfida contro il Faiano battuto a domicilio dal Vico Equense.
“Proveremo a dare un nuovo dispiacere alla squadra salernitana, ma sappiamo che non sarà facile”, ammette il portiere costiero, “Sul come fare? Una bella domanda. Riuscire a mandare negli spazi i nostri attaccanti, ma l’unica cosa che conterà sarà solo la vittoria”.
La promessa dell’estremo difensore della compagine nero azzurra è semplice: salvezza.
“Ci arriveremo!”, conclude Stinga, “Non so come ma la sfangheremo anche quest’anno”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!