Futsal, tra ambizioni e sogni di gloria, l’Atletico Sorrento punta la Coppa Campania

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il logo dell'Atletico Sorrento

Il logo dell’Atletico Sorrento

E’ tempo di sistemare gli ultimi dettagli in casa Atletico Sorrento. La neonata squadra di futsal, infatti, si appresta ad iniziare la sua prima stagione agonistica nel panorama calcettistico campano. L’esordio ufficiale dei costieri è previsto per domenica 26 ottobre alle ore 16.00, quando la squadra del presidente Carlo Gargiulo affronterà, al palazzetto “Fondo Fusco” di Vettica D’Amalfi, il Castrum Pigellulae, per la prima gara della Coppa Campania riservata alle società di serie D.

Al di là dell’impegno in coppa, comunque, l’obiettivo dei biancoazzurri resta quello di ben figurare in campionato, provando sin dal primo anno a raggiungere la promozione in serie C2. Per dare subito un’impronta vincente al nuovo progetto, è stata infatti allestita un organico di tutto rispetto, che presenta il giusto mix tra esordienti e veterani del settore. All’allenatore Mario Russo il compito di amalgamare e far rendere al meglio un gruppo che ha una marcata impronta autoctona, che abbraccia tutti i comuni della penisola sorrentina.

Tra gli uomini di maggior rilievo, i dirigenti dell’Atletico Sorrento sono riusciti a riportare a casa il centrale difensivo Francesco De Vivo ed il portiere Carlo Vinaccia, entrambi provenienti dalla serie C1, disputata con il Futsal Solofra. A garantire esperienza e solidità, invece, ci penserà il laterale Michele Cuccaro, reduce dall’annata con la Turris Octava in C2. Al contrario, hanno fatto il salto dal calcio al futsal ben sei giocatori, tutti reduci dall’esperienza con il Real Massa: Giovanni Inserra, universale e capitano, Carlo Gargiulo, che oltre al ruolo dirigenziale vestirà anche i panni del centrale difensivo, il bomber Bruno Manzo, l’instancabile Pietro Egro ed i giovani Vittorio Marcia e Christian Vacca. Fanno invece ritorno ad un campionato agonistico i laterali Antonio Ferraiuolo e Giuseppe Coluccio, mentre completano l’ottimo rooster la giovane promessa del calcio nostrano, Francesco Apreda, ed i due portieri, Alessandro Pollio ed Antonino Imperato, entrambi alla prima esperienza col calcio a 5.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!