Real Vico, Macera:”Vinto con le nostre qualità”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
L'analisi di Macera dopo il successo a Faiano (foto Astjo)

L’analisi di Macera dopo il successo a Faiano (foto Astjo)

È un  Giovanni Macera ancora senza voce quello che commenta il successo contro il Faiano.
“Non mi sono sgolato più di altre volte”, se la ride il tecnico costiero, “Era importante dare continuità e ci siamo riusciti”.
Un Real Vico partito in sordina e adesso approdato a quota 10 punti. Una scalata fatta di gioco, goal e successi.
“Sappiamo fare bene le due fasi di gioco, ma possiamo ancora migliorare”, puntualizza Macera, “Sappiamo anche difenderci in diversi modi”.
Non è un Vico votato alla difensiva, ma una squadra camaleontica, “Abbiamo anche giocato con la psicologia dell’avversario” ammette il trainer azzurro oro, “Il Faiano avrà pensato che potessimo essere inferiori e ci avrà sottovalutato pensando alle tre sconfitte consecutive, ma non è stato così”.
Alla fine in casa costiera si festeggia un successo.
“Abbiamo fatto la differenza con le nostre qualità” spiega Macera, “Stiamo facendo un percorso di crescita puntando sui giovani e i risultati migliorano in base alla crescita della personalità dei ragazzi”.
Un percorso che passa attraverso il gioco.
“Noi puntiamo a fare una cosa semplice: giocare”, conclude il tecnico, “Vogliamo salvarci essendo protagonisti, quando troveremo avversari più bravi gli faremo i complimenti”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!