Ginnastica Sorrento: Sfugge il podio nella fase nazionale del trofeo CONI

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
(Le giovani atlete sorrentine nella serata inaugurale del trofeo nazionale Coni)

(Le giovani atlete sorrentine nella serata inaugurale del trofeo nazionale Coni)

Caserta – Dal 9 all’11 ottobre Caserta ha ospitato la finale nazionale del Trofeo CONI Giovani, progetto multisport riservato ad atleti Under 14, maschili e femminili.

Si tratta di un progetto istituzionale nato dalle esperienze già maturate negli ultimi anni in 4 regioni italiane (Veneto, Marche, Campania e Sicilia), poi convogliate in un unico modello organizzativo esteso a tutto il territorio. Obiettivo: dare vita a nuove iniziative che promuovano e valorizzino l’attività giovanile di base soprattutto in quella fascia d’età in cui risulta più marcato il fenomeno dell’abbandono.

Una squadra per sport in rappresentanza delle varie Regioni, si sono affrontate nelle diverse specialità all’interno degli impianti e nelle aree all’aperto della città di Caserta.

Più di 2500 atleti e tecnici che hanno letteralmente invaso Caserta per 3 giorni.

Giovedì 9 ottobre si è tenuta l’imponente Cerimonia di apertura nel piazzale antistante la Reggia, cerimonia spettacolare ripresa anche dalle telecamere di sky, con tanto di sfilata degli atleti divisi per regioni in stile olimpiadi e il tutto culminato nei fantastici fuochi pirotecnici a tempo di musica alla presenza del Presidente nazionale del CONI Giovanni Malagò. Atleti, tecnici ed accompagnatori hanno poi condiviso il villaggio dello sport e gareggiato nei giorni seguenti.

Per la Campania l'asd Ginnastica Sorrento di Pia Cuomo

Per la Campania l’asd Ginnastica Sorrento di Pia Cuomo

In rappresentanza della ritmica Campania l’ A.S.D. Ginnastica Sorrento di Pia Cuomo, con la squadra formata dalle giovani Alessia Coppola, Martina Attardi e Giorgia Chiavazzo che è scesa in gara venerdì 10 ottobre.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gara emozionante e serrata tenutasi sotto gli occhi delle più alte cariche dello sport Italiano come il presidente nazionale del CONI Malagò, la direttrice tecnica della ritmica italiana Marina Piazza, il presidente nazionale FGI Agabio e molti altri. La gara è stata anticipata dalla spettacolare esibizione delle “farfalle” della squadra Nazionale Italiana di ginnastica ritmica, accompagnata dall’allenatrice Emanuela Maccarani, reduce dal recente argento vinto nella finale all-around dei Campionati del Mondo di Smirne.

Le ginnaste della squadra sorrentina con un bell’esercizio collettivo ai cerchi erano al 2° posto nonostante una perdita d’attrezzo, a testimonianza dell’ottima composizione dell’esercizio e di una prestazione esecutivamente pulita . Successivamente, qualche incertezza di troppo nell’esercizio individuale alla palla ha portato la squadra sorrentina via dal podio che, nonostante tutto può essere ben contenta dell’ottimo piazzamento.

Per le tre atlete arriva un bel quarto posto

Per le tre atlete arriva un bel quarto posto

“Una Bella ed emozionante esperienza per tutte, sono felice del risultato ottenuto” così commenta l’avventura la direttrice tecnica Pia Cuomo.

Dulcis in fundo, il 9 ottobre alla direttrice Cuomo nella sala consiliare del comune di Sorrento, è stata assegnata una medaglia al merito sportivo, conferita alle eccellenze dello sport per il prestigioso contributo allo sport in penisola sorrentina e in Campania.

 

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!