Sorrento: Le pagelle di Roberto Fiorentino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Le pagelle dei costieri dopo Sorrento – Montalto vista da Roberto Fiorentino

fiorentino

Le pagelle viste da Roberto Fiorentino

Lombardo 6: Partita nervosa anche dalle sue parti. Nel primo tempo un uscita fuori tempo può costare veramente cara e proprio prima dell’intervallo crea un mezzo rigore. Nella ripresa molto meglio, vola su due sventole della distanza e dimostra una discreta attenzione.
Ferraro 5: E’ tra quelli con più gamba ma è costretto a giocare con il freno a mano tirato avendo mansioni più difensive che offensive. Si propone con generosità e voglia ma regolarmente viene ignorato. Ancora una volta soffre nel rintuzzare, snaturando sempre più le sue reali e importanti caratteristiche.
Caldore 6: Attento e deciso non sfigura, fresco sostituito dell’escluso e allontanato Frison, si catapulta su ogni pallone e tiene in piedi fin che può il reparto difensivo. Da limare l’ intesa con Garbini, esce stremato, ma si è fatto apprezzare.
Garbini 4,5: La brutta copia del difensore visto fino ad ora, ( sarà colpa della settimana turbolenta?) passeggia, sbaglia appoggi facili-facili e continua a giocare di testa sua. Perde un paio di palloni pericolosi che concedono agli ospiti superiorità numerica in attacco, per fortuna mai sfruttata e così si evita il tracollo. Tranquillità, parola chiave.
Visciano 5,5: Comincia con ottime intenzioni , ma non possiamo mica chiedergli la luna, il centrocampo non lo appoggia e lui finisce nell’ imbuto ospite. Finisce con l’addirittura soffrire il giovanotto Sarli che lo manda spesso fuori posizione. Dalle sue parti proprio nel finale hanno sfondato e si è temuto il peggio.

Sosa ed il rosario (foto Romano)

Sosa ed il rosario (foto Romano)

Pasini 4,5: Ennesima domenica No, un’altra ancora che delude e non regala nemmeno una, dico una intenzione pericolosa, propositiva, magari vincente. Non si può ammirare soltanto per la generosità in ripiego, lui è in campo per capacità di inventiva. Lontanissimo da tutto questo, se deve giocare la prossima meglio abbassarlo a terzino…
Iuliano 5: E’ una Smart in una autostrada a cinque corsie della Florida, ha i piedi migliori della squadra, ma è troppo lento nel far ripartite l’azione e il compagno di centrocampo lo aiuta pochissimo. Così finirà per perdersi, è un problema tattico e Sosa dovrà non inventare, ma ragionare per metterlo a proprio agio.
D’Ambrosio 5: Spaesato da subito, non dimostra le sue reali capacità tecnico-tattiche. Si nasconde in fase di possesso e non ha il fiato per stare dietro in fase difensiva. Dopo 25 minuti ha già le mani nei fianchi, ma resta in campo ancora per molto, affannando ci prova, ma la con la lucidità in riserva.
Simeri 5,5: Anche lui, last minute degli arrivi, gioca a sorpresa. Sosa sperava in una giocata vincente ma soffre Okoroji, un birillone di colore grande così che non l’ha fatta buona a nessuno.
Si sacrifica molto anche in fase difensiva e si segnala una bella intenzione di tiro e qualche ripartenza non sfruttata. Va inserito più nel vivo dell’area di rigore, altrimenti buonanotte.
Caraccio 5: Tocca tanti palloni ma non ne gioca uno buono. Difficile, troppo difficile piazzare dei cross al centro dove a prenderla di testa dovrebbe essere Vitale. Ci sono dei problemi di natura tattica, ma strano che i giocatori che si possono definire i più esperti della truppa  non se ne rendono conto e insistono per tutta la gara con una trama troppo scontata e prevedibile.
Vitale 5,5: Gioca il capitano, ma non dovrebbe  perché non è al meglio. Non è la sua partita migliore anche per quella confusione dalla mediana in su. Mai un sincronismo giusto, mai un velo, anzi una volta si, ma non compreso. Mai un qualcosa di preparato, tutto troppo improvvisato. Nervoso, si becca con il pubblico e sbaglia ad insistere nel teatrino, anche perché poi dimentica il campo ed il tempo passa e non aspetta. Va’ detto, all’ uscita dal campo è l’unico con la mano sul cuore rivolta alla centrale, come segno di scuse, per tutto, compreso lo spettacolo offerto.
Dal 62 min La Rosa 5: Ha un curriculum importante, ma la condizione fisica da riconquistare al più presto .Fisico da pallavolista peccato che non è riuscito a mettere la testa in almeno uno dei corner nel mezzo arrembaggio finale.
Dal 53 min Pignatta 6: Senza fare sfracelli, ha quanto meno dato un certo ordine alla manovra d’attacco, giocando semplice ma con tocchi rapidi. Sarà utile, molto presto.
Dall’81 min Alison 5: Nove minuti più recupero per capire come mai sia rimasto in panchina. Serve Più cattiveria.  Più aggressività, soprattutto con il pallone tra i piedi più rapidità, anche favorendo il compagno più vicino. Conta muoverlo il pallone e farlo rapidamente, non toccarlo una, due, tre volte e poi finire per regalarlo. Testa alta sempre quando si corre.
SOSA 5: Comincia la confusione nella testa del Pampa, che deve fare i conti con i capricci dei più giovani e non solo, in più come se non bastasse la settimana è affollata da pulmini di calciatori che arrivano in prova ma che non sempre servono veramente.  Il gioco peggiora e poi  manca la tranquillità, questo il ritornello purtroppo che gira. E se a mancare in primis fosse la tattica giusta ..???

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!