Massa Lubrense – Palmese 2-1, le pagelle: Cuomo guida i nerazzurri ai tre punti, Izzo è una sorpresa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Nonostante qualche sbavatura, Apreda porta a casa la pagnotta.

Nonostante qualche sbavatura, Apreda porta a casa la pagnotta.

FIORENTINO 6,5: La risposta d’istinto sulla deviazione aerea di Montella vale da sola il prezzo del biglietto e, soprattutto, evita un pareggio repentino che, probabilmente, avrebbe smontato le certezze dei massesi. Sul gol di De Stefano nel finale non ha particolari colpe, perché viene infilato da distanza ravvicinata. Per il resto, sbriga senza complicazioni l’ordinaria amministrazione, segnalandosi anche per il continuo supporto vocale al giovane Izzo.

APREDA 6: Gioca tutta la partita in apnea, soffrendo ogni qualvolta l’avversario diretto lo punta: di riffa o di raffa, però, riesce a tenere botta, limitando al minimo i pericoli.

IZZO 6,5: E’ una delle sorprese più piacevoli di giornata: all’esordio assoluto con il Massa ed in categoria, gioca una partita senza alcuna sbavatura. Anzi, dimostra di avere una buona personalità, che gli permette di reggere l’urto con la nuova realtà senza alcun patema d’animo.

CUOMO 7,5: Un pomeriggio del genere difficilmente lo dimenticherà: i due gol siglati (il secondo dei quali è una prodezza balistica di qualità pregiata) sono il coronamento di una prestazione senza pecche, in cui, con la solita flemma, porta il Massa per la manina verso i primi punti della stagione.

VOLLONO 6,5: Ha la solidità di un muro di pietra e la praticità di quei centrali vecchio stile (palla in tribuna quando serve) che tanto occorrono in questa categoria.

AMITA 6,5: D’anticipo va che un’amore, sia su Montella che su Arianna. Nel finale della prima frazione sembra dover alzare bandiera bianca, ma stringe i denti e assicura la giusta tranquillità al reparto anche nella ripresa.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

MUGOLIERI 6,5: Da una sua conclusione dopo neanche un minuto nasce il corner che Cuomo ribadisce in rete dopo una mischia furibonda. Il suo apporto nella zona offensiva è determinante soprattutto nei primi quarantacinque minuti, quando trova spazi e tempi giusti per affondare (dal 24’ s.t. FERRARA 5,5: La scarsa condizione fisica di certo non lo aiuta, così come la circostanza che la Palmese nel finale attacchi prevalentemente dal suo lato. Per evitare di farsi prendere d’infilata scala al centro negli ultimi dieci minuti, ma anche lì non è perfetto).

LA MONICA 7: Viaggia al doppio della velocità rispetto a compagni ed avversari: le sue accelerazioni, in cui dimostra di possedere anche una tecnica sopra la media, spaccano in due la formazione dello squalificato Soviero. (dal 19’ s.t. RESTUCCI 6: Col fisico che si ritrova, va a nozze nella “guerriglia” che si scatena nel mezzo quando la Palmese getta il cuore oltre l’ostacolo per raggiungere l’immeritato pareggio).

ESPOSITO s.v.: Un problema muscolare lo costringe ad uscire dopo nemmeno venti minuti nei quali, comunque, non era riuscito a farsi vivo quasi mai (dal 19’ s.t. SCHETTINO 5,5: Si piazza alle spalle di Aiello, ma in appoggio al centravanti non si vede quasi mai: viene, infatti, risucchiato nel vortice del centrocampo, faticando a trovare la giusta posizione).

Decisivo con le sue giocate anche il capitano Marcello Cacace (foto Pollio)

Decisivo con le sue giocate anche il capitano Marcello Cacace (foto Pollio)

CACACE 6,5: Va a sprazzi, ma quando si accende per il terzino palmese sono dolori. I colpi migliori li conserva per la ripresa, ma Sorrentino gli dice di no in più di un’occasione.

AIELLO 6: Passa cento minuti a fare quello che più gli piace: prendere a sportellate i difensori per proteggere la palla e far salire la squadra. Peccato solo che l’immenso lavoro che fa spalle alla porta gli impedisce di essere lucido e preciso nei sedici metri.

ALL.GARGIULO 6,5: Se l’intento dell’intervista post Nocerina era quello di far scattare la componente orgoglio nei suoi ragazzi ci è riuscito benissimo: fin dal primo istante, infatti, la squadra è scesa in campo con l’unico pensiero dei tre punti, dando oltre il 100%. Aspetto motivazionale a parte, il suo Massa ha meritato ampiamente la vittoria, anche per il gioco espresso, lineare ma a tratti piacevole.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!