Nuova legge Regionale sullo Sport: Se ne parla a Sorrento

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

convengno sorrentoUn convegno sullo sport con focus centrato sulla nuova legge quadro regionale in materia si terra nella sala consiliare del Comune di Sorrento alle 18.30. Visione anche futura di quello che potranno essere le prospettive per la Penisola Sorrentina.

Interverranno il consigliere del presidente Caldoro allo Sport Luciano Schifone, il sindaco e l’assessore allo Sport del Comune di Sorrento Giuseppe Cuomo e Mario Gargiulo, ed il preparatore atletico Salvatore Fattorusso.

Modera il giornalista Carlo Franco. Sarà presente come testimonial Giuseppe Pancaro, ex giocatore della Nazionale dei calcio ed attuale allenatore della Juve Stabia. Al termine dei lavori, verranno premiati atleti della penisola sorrentina che si sono particolarmente distinti nello sport.

“Con la nuova legge sullo sport – sottolinea Schifone – la Regione Campania ha riconosciuto la funzione sociale delle attività motorie e sportive, ricreative, educative ed agonistiche per il miglioramento delle condizioni psico-fisiche dei cittadini. La normativa intende promuovere gli strumenti e le iniziative per la diffusione della pratica sportiva, con particolare riferimento ai soggetti svantaggiati e ai diversamente abili, e delinea i contenuti della pianificazione triennale regionale dello sport e delle attività motorie, delle Linee operative annuali e del Sistema informativo regionale per lo sport.

“Per favorire, poi, la presenza sul territorio di impianti e attrezzature sportive, si è puntato ad incentivare la partecipazione dei privati alla loro realizzazione anche mediante il ricorso alla finanza di progetto o alla concessione della realizzazione e della gestione delle opere, e vengono individuati gli impianti sportivi da recuperare e da rilanciare; al fine di favorire l’integrazione degli interventi a favore dello sport, sono previste diverse forme di collaborazione con le Università, con l’amministrazione scolastica regionale, con le associazioni professionali del settore. E’ prevista anche l’istituzione del Musei dello sport, delle associazioni e degli enti sportivi quali strumenti di promozione e di avvicinamento alla cultura sportiva.

“Si tratta – aggiunge Schifone – di una legge all’avanguardia in Italia perché prevede una serie di provvedimenti che, oltre a tutelare la salute degli atleti, puntano: 1) a sostenere il talento con l’istituzione del registro dei giovani fino a 25 anni di accertato talento sportivo ai quali la Regione può concedere contributi (elenco nel quale è inserita un’apposita sezione per gli atleti diversamente abili, ma senza limiti d’età); 2) a supportare con il contributo di Coni e Associazioni sportive il sistema di impiantistica sportiva; 3) ad incentivare la professionalità e l’occupazione attraverso il riconoscimento (anche qui unico caso in Italia) del diploma di laurea in educazione fisica, e l’obbligo per le palestre di dotarsi di personale altamente qualificato sia per l’insegnamento dello sport che per il controllo sanitario; 4) a statuire, per chi svolge attività sportiva agonistica, anche l’introduzione della carta elettronica dello sport che dovrà contenere tutti i dati relativi allo stato fisico dell’atleta.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!