Sarnese – Sorrento vista da vicino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
(Al 29' Gol Sarnese: Cross di Liccardi dalla sinistra, Marcucci al centro di testa non sbaglia e supera il portiere - Foto Pollio).

(Al 29′ Gol Sarnese: Cross di Liccardi dalla sinistra, Marcucci al centro di testa non sbaglia e supera il portiere – Foto Pollio).

Prima uscita del Sorrento targato “Pampa” Sosa ieri allo stadio “Squitieri” di Sarno. La gara di Coppa Italia, (ad eliminazione diretta) è stata vissuta dai tifosi rossoneri , accorsi al seguito, in una atmosfera atipica e questo in ragione dei dubbi e delle incertezze che regnano sul prosieguo dell’assetto societario della blasonata compagine costiera.

I momenti-chiave della partita sono stati due : l’espulsione per somma di ammonizioni di Vitale (sanzionato, tra l’altro, in ultimo ed al 25’ st per una presunta simulazione di fallo in area granata) e dal gol siglato da Marcucci pochi minuti dopo, di testa e su cross proveniente dal fondo.

Nel primo tempo, meglio il Sorrento che dopo una decina di minuti di studio alza il baricentro delle proprie azioni e interdice le iniziative della Sarnese. I rossoneri sfiorano due volte la marcatura, colpendo un palo esterno con Vitale (palla scodellata in area da Volpe) . L’attaccante sorrentino sfiora il gol poco dopo sparando su Nobile ,in uscita, la palla del possibile 1-0 e accendendo , nella stessa occasione, una mischia in area , furibonda ma vana. La Sarnese solo al 43’ si mostra altrettanto pericolosa ma Ianniello e Marcucci pasticciano al cospetto di Lombardo.

Nel secondo tempo, i granata partono meglio creando una chiara occasione da gol con lo stesso Marcucci, neutralizzata da una grande parata di Lombardo. Al 20’ Ferraro approfitta di un rimpallo per tentare la conclusione all’interno dell’area: il tiro, deviato, finisce sull’esterno della rete dando l’impressione momentanea del gol. Poi la partita non ha grandi sussulti – fino agli episodi descritti in precedenza – nonostante le squadre si dimostrino “allungate” per le fatiche della preparazione estiva. Nel finale, il Sorrento prova inutilmente a raggiungere il pareggio ma il maggiore impegno è ancora sostenuto dal portiere costiero, chiamato ad evitare il raddoppio in almeno un altro paio di circostanze.

Per quel che riguarda le (prime) impressioni generali, desta soddisfazione il pacchetto difensivo ove si sono distinti i due difensori centrali e il portiere Lombardo , protagonista di alcuni ottimi interventi (apprezzati dai tifosi rossoneri, memori di due stagioni non particolarmente distinte dalle prodezze degli estremi difensori di turno). Bene anche Ferraro, soprattutto in fase propositiva, mentre Guarro è apparso solo un po’ appesantito dai carichi atletici.

Giudizio temporaneamente negativo per il centrocampo, settore in cui si è sentita l’ininfluenza delle corsie esterne e un improduttivo trattenimento della palla da parte di Visone e Iuliano, pur lodevoli per l’impegno profuso.

Inevitabilmente l’attacco ha patito i difetti della mediana . Tuttavia , Vitale ha dimostrato di essere in grado di “pungere” mentre per  l’argentino Caraccio il giudizio deve essere rinviato.

L’arbitraggio è apparso insufficiente nei momenti nevralgici della partita, giustamente destinata ad una risoluzione ai rigori se non fosse intercorso il provvedimento disciplinare nei confronti di Vitale.

Antonino Russo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!